L'iPhone 8 appare sempre più come un cambiamento epocale per l'azienda di Cupertino. Le ultime voci sul prossimo flagship Apple forniscono ulteriori dettagli sulle caratteristiche del dispositivo del decennale dal primo modello presentato da Steve Jobbs nel 2007. La fonte delle notizie delle ultime ore è il ben informato analista di KGI Securities, Ming-Chi Kuo.

Dopo le indiscrezioni della scorsa settimana circa il display OLED edge-to-edge, le informazioni che l'analista riporta ad Appleinsider riguardano ancora il display, ma in riferimento a nuove funzioni di cui sarà dotato.

Pubblicità
Pubblicità

La Function Area sostituisce il tasto Home

All'assenza del tasto Home si aggiungono ulteriori dettagli su come sarà gestita dal dispositivo questa mancanza. Apple avrebbe pensato a quella che ha definito Function Area, una piccola area alla base dello schermo, che permetterà l'identificazione tramite sensore biometrico.

Inoltre, sembra che questa area possa essere utilizzata anche per il controllo dei contenuti relativi all'app che si stava utilizzando o che possa fungere da sorta di always-on presente sui dispositivi Android.

L'iPhone 8 dovrebbe adottare un pannello OLED da 5,8 pollici con un form factor simile all'iPhone 7 da 4,7 pollici. In realtà l'area attiva del display dovrebbe essere di 5,15 pollici, la restante parte inferiore è dedicata alla Function Area.

Tutte le altre novità

Secondo Ming-Chi Kuo, che si è sempre dimostrato fonte attendibile per i prodotti della mela morsicata, il display OLED da 5, 8 pollici curvo con la nuova Function Area è solo la punta dell'iceberg.

Pubblicità

iPhone 8 sarà dotato di ricarica wireless e di un nuovo sistema di rilevamento che Kuo definisce di "bio-riconoscimento" di cui non ha saputo fornire maggiori dettagli.

Un punto su cui Kuo ribatte è quello del prezzo che supererà i 1000 dollari. Secondo l'analista ad influire maggiormente è l'aumento del prezzo degli schermi LCD per gli iPhone 7S ed iPhone 7S Plus attesi insieme al dispositivo del decimo anniversario.

Intanto Apple ha acquisito LuxVue, una piccola azienda specializzata nella tecnologia di schermi a basso consumo, e depositato un brevetto noto come "Coverglass fracture detection", un sistema in grado di rilevare le fratture nei display in modo che il device avviserà il proprietario della presenza di eventuali crepe prima della rottura completa.

Leggi tutto