Il Samsung Galaxy S9 sarà un telefono pieno di innovazioni, alcune delle quali però, secondo le ultime delle voci, potrebbero prendere spunto dai telefoni che esistono già. La più importante di queste sarà uno design modulare, grazie a dei magneti sulla parte posteriore della scocca che permetteranno così di agganciare i vari accessori che verranno messi a disposizione del consumatore.

Il sistema modulare

Questo sistema modulare della Samsung potrebbe sembrare molto simile alla Moto Mods della Motorola, il sistema modulare delle espansioni per il Moto Z2 Force, oppure, in alcuni aspetti anche al LG G5, uscito all'inizio di quest'anno.

Pubblicità
Pubblicità

Ma anche se la Samsung seguirà le idee di altri produttori, si tratterà di una scelta fondamentale, perché potrebbe rendere il Samsung Galaxy S9 un telefono più personalizzabile di quanto lo sia stato mai finora. Questa notizia è stata diffusa da Eldar Murtazin, una voce che potrebbe non essere del tutto esatta, in quanto lo stesso Eldar ha definito questa caratteristica come possibile e che non è stata ancora approvata. Non ci ha detto inoltre che tipi di moduli aggiuntivi saranno disponibili, però se la Samsung andrà in questa direzione potremo aspettare un numero significativo di espansioni, dalle batterie aggiuntive alle lenti per la fotocamera posteriore per dotarla di uno zoom ottico, proiettori, altoparlanti maggiorati e molte altre. Così diventerà possibile semplicemente comprare e attaccare il pezzo che ci serve di più e di cambiarlo in qualsiasi momento.

I moduli non risolveranno tutto

Queste promesse altisonanti non risolveranno però alcune delle lacune. Nello stesso post Murtazin sembra alludere al fatto che lo scanner delle impronte non sarà integrato nello schermo del telefono, rimanendo quindi probabilmente nella sua posizione attuale sulla parte posteriore della scocca, una posizione non molto comoda. Tuttavia anche questa dichiarazione andrebbe presa con le pinze, perché siamo ancora ben lontani dal lancio del Galaxy S9, e molte cose potrebbero ancora cambiare.

Pubblicità

Se il design e le feature potrebbero cambiare totalmente, è sempre più sicuro che il nuovo flagship del gigante sudcoreano avrà il processore più potente sul mercato, il potentissimo Snapdragon 845. Il primo rumor a riguardo arrivò dagli Stati Uniti, poi dopo da un altro leaker in Cina. Non si sa ancora molto su questo chip, ma è sicuro che sarà tra i chip più performanti del 2018. Questo chip tuttavia potrebbe essere solo in esclusiva per gli Stati Uniti, visto che secondo le ultime tendenze della Samsung, gli smartphone distribuiti nel resto del mondo vengono forniti di un altro processore, sviluppato dal produttore stesso, l'Exynos.

Leggi tutto