Il prossimo flagship della Google non arriverà probabilmente prima della fine dell'anno, nonostante ciò sappiamo già abbastanza bene ciò che ci riserverà questo nuovo modello. Il gigante dei motori di ricerca ha concluso con la linea Nexus e l'ha sostituita con una più premium, e sicuramente molto più mainstream. Si tratta certamente di Google Pixel e della sua versione più grande, Google Pixel XL, i due dispositivi destinati a condividere il mercato con il Samsung Galaxy S8 e la conocrrenza e iPhone 7. Se la prima versione aveva ancora delle lacune, la seconda generazione promette di colmarle e di migliorare ciò che è già ottimo nel modello attuale.

La data del rilascio e il prezzo

Il Google Pixel e il Google Pixel XL sono stati entrambi lanciati a ottobre dell'anno scorso, quindi dovremmo aspettare il nuovo modello nello stesso mese, proprio un anno dopo l'uscita del primo. Anche se la linea Pixel è nuova, è costruita su quella defunta dei Nexus, la quale anch'essa aveva nuove entrate tra il settembre e l'ottobre di ogni anno. È stata già confermata da uno dei dirigenti del reparto hardware della Google, Rick Osterloch, il quale tuttavia non ha dato una data precisa.

Ciò viene confermato da un noto leaker Evan Blass in un suo recente tweet, dicendo che il telefono sarà lanciato il 5 di ottobre. Il nuovo Google Pixel avrà probabilmente anche un prezzo maggiorato rispetto al suo predecessore, una cosa che speriamo si rivelerà non vera. Il modello precedente al prezzo di €500 per la versione normale e €650 per la XL era già abbastanza caro.

Quante versioni?

Secondo gli ultimi rumor le versioni saranno due, non tre come si supponeva prima, perché sembra che la versione phablet sia stata annullata.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Google Android

Invece le voci sulle dimensioni dello schermo sono le stesse, e queste devono essere davvero considerevoli, fino a 6 pollici, secondo le recenti voci. Probabilmente si ripresenterà la medesima situazione della Motorola Nexus 6 del 2014, quando questo smartphone venne prodotto con uno schermo troppo grande. Tuttavia la crescita nelle dimensioni voluta dalla Google sembra normale sullo sfondo della tendenza generale del mercato degli smartphone.

Lo schermo

Uno dei rumor principali sullo schermo del nuovo Google Pixel 2 è che avrà uno schermo curvo.

Questo fatto è confermato dal tentativo di acquistare gli schermi OLED ricurvi dalla LG Display Coompany. Non solo, uno dei ultimi rumor dice che sarebe la stessa LG a fare il telefono. Basandoci sui dati che circolano sul web, una delle versioni del telefono potrebbe essere fornito con uno schermo da 5,6 pollici, con una risoluzione di 2560 x 1312 pixel e con un aspect ratio di 18:9. Tale rapporto ne farà del nuovo Google Pixel un telefono super-widescreen, come l'LG G6 o il Samsung Galaxy S8, inoltre uno schermo con una tale risoluzione permetterà di sfruttare appieno il Google Daydream.

Altre fonti dicono invece, che il telefono verrà dotato di uno schermo da 4,7 pollici, mentre la versione XL con uno da 6". Questo schermo probabilmente visualizzerà sempre l'ora e le notifiche, così che potranno essere viste in ogni momento. Un'altra feature sarà una modalità "Colori vividi", che lo renderà così molto simile al Galaxy S8.

Il design, la fotocamera e la batteria

Il prossimo Google Pixel avrà un aspetto simile, ma più raffinato rispetto al suo predecessore e sarà probabilmente anche con la protezione dall'acqua e contro gli urti IP67.

Il jack per gli auricolari è una di quelle cose, che secondo diversi rumor, che mancheranno nella prossima generazione dei smartphone premium della Google, così permettendo di farlo ancora meno spesso. Alcune fonti sostengono che il Pixel 2 avrà una fotocamera migliorata, seppur con la stessa quantità degli megapixel dei sensori. Non sono ancora apparsi le ipotesi sulle ipotetiche migliorie, visto che la posizione stessa della fotocamera principale non è sicura, su alcune foto si trova centrata, su altre a sinistra.

Non ci sono state notizie neanche sulla batteria, che tuttavia potrebbe essere intorno ai 2800 mAh per la versione "standard" e di 3450 mAh sulla versione XL.

Le specifiche del hardware

Recentemente è stato ipotizzato che il Google Pixel 2 potrebbe essere il primo telefono a usare il nuovo chipset Snapdragon 836, il quale offrirà, secondo le previsione, circa 10% di prestazioni in più rispetto al Snapdragon 835, usato da tutti i top di gamma attualmente in commercio. Questa notizia è stata confermata da Evan Blass e risulta molto probabile, visto che anche la prima generazione è stata per prima ad avere il più potente processore per prima, il Snapdragon 821.

Il telefono sarà fornito di 4GB di RAM, come i principali competitor, e avrà i storage a partire da 64GB, probabilmente con una soluzione in più, quella dei 128GB. I benchmark che sono evasi risultano essere molto realistici e in linea con i principali contendenti al trono del telefono più potente. Dato benchmark ci mostra anche il sistema in utilizzo è l'Android O (Android Oreo), la nuova versione del sistema operativo mobile più popolare.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto