Dopo il successo dell'ultimo nato in casa #OnePlus, ovvero il modello 5T, ci stiamo preparando all'arrivo sul mercato del nuovo top di gamma dell'azienda cinese. OnePlus 6 infatti dovrebbe essere lanciato entro i primi sei mesi del 2018. Non manca dunque molto all'esordio di uno dei dispositivi più chiacchierati dell'ultimo periodo. Importanti le caratteristiche che, a quanto pare, saranno sfoggiate dallo #Smartphone, a partire da una variante con memoria RAM da 8 GB.

Snapdragon 845 è ufficiale, ma non solo

Di recente è arrivata direttamente dall'Amministratore Delegato dell'azienda la notizia che OnePlus 6 sarà dotato del nuovo ed innovativo processore #snapdragon 845.

Un chipset che, a dire il vero, risulta essere la scelta di buona parte dei top di gamma la cui uscita è prevista per i prossimi mesi. Anche il P11 di Huawei [VIDEO], ad esempio, lo avrà come caratteristica di base. A questo processore, che sarà in grado di integrare l'intelligenza artificiale, verranno abbinate due varianti di memoria RAM. Quella di base sarà da 6 GB. Quella dalle migliori prestazioni, invece, sarà da 8 GB. La memoria interna sarà anch'essa disponibile in due varianti da 64 o 128 GB. OnePlus 6 tra l'altro potrebbe essere il primo smartphone sul mercato dotato di questo processore benché non vi sia ancora la certezza di ciò.

Le specifiche tecniche di OnePlus 6

Nonostante manchino ancora alcuni mesi al lancio ufficiale dell'OnePlus 6, i rumors sulle sue presunte specifiche tecniche non fanno che susseguirsi.

Si parla della presenza, sul dispositivo, di una riconoscimento facciale che funzioni esattamente come il FaceID su iPhone X [VIDEO]. Sarà, dunque, possibile sbloccare il dispositivo esclusivamente utilizzando lo sguardo. All'interno sarà presente anche un sensore ad infrarossi. In questa maniera si potrà garantire uno sblocco migliorato anche in caso di scarsa luminosità. Il display sarà da 6 pollici con rapporto 18:9 e una risoluzione massima di 2.280 x 1.440 pixel. I bordi dello smartphone saranno quasi inesistenti. La scelta dell'azienda, infatti, è il design border-less: azzeramento quasi totale dei bordi laterali a tutto vantaggio dello schermo. Se poi nel modello precedente (il 5T) il lettore di impronte digitali era stato collocato sul posteriore, in questo caso si ritroverà frontalmente proprio al di sotto del display. Altro record per lo smartphone cinese che dovrebbe essere uno dei primi in commercio ad integrarne uno di questo tipo.

E il prezzo?

Se c'è un'incognita che, più di qualunque altra, l'azienda cinese mantiene tale è quella relativa al prezzo.

Attualmente è praticamente impossibile stabilire esattamente quali saranno i prezzi di vendita delle diverse varianti del dispositivo. Da alcune indiscrezioni, ma nulla di più, si desume che il costo potrebbe aggirarsi attorno ai 600 euro.

Parola agli appassionati del marchio

Appassionati dei dispositivi OnePlus? Allora sarà sicuramente una bella notizia quella di poter partecipare, nel proprio piccolo, ad una decisione importante per l'azienda su quale materiale utilizzare per creare un dispositivo davvero al top. All'interno del forum della propria pagina ufficiale, infatti, è presente un apposito sondaggio in cui l'azienda chiede se si hanno mai avuto dispositivi OnePlus e quale sia il modello eventuale. Scatta a quel punto la domanda fondamentale: qual è il materiale migliore con cui creare lo smartphone ideale?