Tra tutte le aziende produttrici di Smartphone, OnePlus è una tra quelle che è cresciuta maggiormente negli ultimi anni. I suoi prodotti, accompagnati dalla filosofia 'Never Settle', hanno sempre mostrato prestazioni al top [VIDEO] combinate con un ottimo prezzo di vendita, specie se confrontati con altri dispositivi ben più conosciuti della concorrenza. Da un mese a questa parte l'azienda cinese ha definito una certa dose di 'hype' per il OnePlus 6, il nuovo top di gamma 2018 progettato dall'azienda asiatica. Ebbene da poco si è concluso a Londra l'evento ufficiale di presentazione dello smartphone che sembra avere tutte le carte in regola per diventare uno dei migliori prodotti mobile dell'anno.

OnePlus 6 eredita il design 'borderless' e garantisce prestazioni al top

Con OnePlus 6, il produttore cinese ha proseguito la propria filosofia aziendale contraddistinta dal motto 'Never Settle'.

Le prestazioni, infatti, sono particolarmente interessanti in questo smartphone. Sotto la scocca troviamo una CPU Qualcomm Snapdragon 845 affiancata da una GPU Adreno 630 e da 6/8 Gb di memoria RAM (questo parametro dipende dalla versione acquistata dall'utente). Sono presenti diversi tagli di storage che partono da 64 Gb per arrivare fino a 256 Gb. Per quanto riguarda il design, OnePlus ha optato per un cambio di rotta sui materiali. Al posto del solito alluminio, questa volta si è scelto di adottare una back cover in vetro e, rispetto al 5T, il design si discosta in modo deciso da quello adottato in altri smartphone (ad esempio, iPhone X [VIDEO]). La fotocamera, composta da un doppio sensore prodotto da Sony e con risoluzione da 16 e 20 MP, è stata spostata al centro della back cover, appena sopra il sensore di impronte digitali.

L'ottica frontale, invece, vanterà una risoluzione da 16 MP. Tutte le ottiche utilizzeranno la doppia stabilizzazione ottica ed elettronica (tecnologia OIS + EIS) che dovrebbero garantire una maggiore stabilità nello scatto e nella ripresa di oggetti. Come anticipato da vari rumor, anche OnePlus 6 mantiene il design borderless già visto in tanti altri smartphone. Non sarà presente il 'notch' ma ci sono comunque le cornici sottili già viste nel modello 5T. Il display, comunque, vanterà un'ottima diagonale da 6,28 pollici con una risoluzione 2280x1080 pixel che, sebbene non sia la migliore possibile, è forse la più adatta (il telefono fatica di meno e vi è un risparmio di energia).

OnePlus 6 mantiene il proprio software 'vicino' a quello di Google

Per quanto riguarda il software, anche OnePlus 6 sfrutterà l'OxygenOS, la UI sviluppata da OnePlus per tutti i suoi prodotti. Come nelle precedenti versioni, anche questa sarà molto simile a quella direttamente sviluppata da Google, garantendo un'ottima fluidità complessiva.

Insomma, OnePlus 6 ha tutte le carte in regola per essere uno tra gli smartphone più venduti di quest'anno. Sarà da vedere se le mosse di Carl Pei saranno sufficienti a raggiungere questo obiettivo. Anche il prezzo di vendita è competitivo e potrebbe fare la differenza; nello specifico si contano tre varianti dello stesso smartphone:

  • 6 Gb di RAM + 64 Gb di storage: 519 euro
  • 8 Gb di RAM + 128 Gb di storage: 569 euro
  • 8 Gb di RAM + 256 Gb di storage: 619 euro

Lo smartphone dovrebbe essere acquistabile a partire dal 22 Maggio prossimo. Sono previste due colorazioni standard: Midnight Black e Mirror Black e una colorazione in edizione limitata nota come Silk White (ma non immediatamente disponibile).