OggiPapa Francesco ha firmato un documento sotto forma di Motu Proprio (cioè di iniziativa personale) per laprevenzione e il contrasto del riciclaggio, del finanziamento del terrorismo edella proliferazione di armi di distruzione di massa.

PapaFrancesco continua, in questo modo, l'azione alla quale aveva messo mano già papaBenedetto XVI con un documento simile firmato in data 30 dicembre 2010 e cheaveva come argomento centrale la prevenzione e il contrasto delle attivitàillegali in campo finanziario e monetario.

Con il suo nuovo documento, papaFrancesco sottolinea l'impegno della Santa Sede al fine della prevenzione e delcontrasto del riciclaggio, del finanziamento del terrorismo e dellaproliferazione delle armi di distruzione di massa.

Quattrosono i punti salienti del documento di papa Francesco:

  1. Vieneestesa l'applicazione delle leggi vaticane in materia ai Dicasteri della CuriaRomana e agli altri organismi ed enti dipendenti dalla Santa Sede, nonché alleorganizzazioni senza scopo di lucro aventi personalità giuridica canonica esede nello Stato della Città del Vaticano;
  2. Vienerafforzata la funzione di vigilanza e di regolamentazione dell'Autorità diInformazione Finanziaria;
  3. Intale ottica viene istituita la funzione di vigilanza prudenziale degli enti chesvolgono professionalmente un'attività di natura finanziaria, rispondendo cosìad una raccomandazione del Comitato Moneyval del Consiglio di Europa,attribuendola all'Autorità di Informazione Finanziaria;
  4. Infineviene istituito il Comitato di Sicurezza Finanziaria, il cui Statuto èallegato al Motu Proprio, con il finedi coordinare le Autorità competenti della Santa Sede e dello Stato della Cittàdel Vaticano in materia di prevenzione e di contrasto del riciclaggio, delfinanziamento del terrorismo e della proliferazione di armi di distruzione dimassa.

Il Comitato di Sicurezza Finanziaria

Il nuovo Comitato istituito da papa Francesco sarà compostodalle seguenti personalità:

  • l'Assessore per gli Affari Generali della Segreteria diStato, che lo presiede;
  • il Sotto-Segretario per i Rapporti con gli Stati;
  • il Segretario della Prefettura per gli Affari Economici;
  • il Vice-Segretario Generale del Governatorato; il Promotore di Giustizia pressoil
  • Tribunale dello Stato della Città del Vaticano;
  • il Direttore dell'Autorità di Informazione Finanziaria;

  • il Direttore dei Servizi di Sicurezza e di Protezione Civile del Governatorato.

Tra le funzioni del Comitato di Sicurezza Finanziariatroviamo quella di stabilire criteri e modalità per l'elaborazione dellavalutazione generale dei rischi di riciclaggio e di finanziamento delterrorismo e della proliferazione di armi di distruzione di massa e individuarele misure occorrenti per la gestione ed il contenimento dei rischi.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto