L'inchiestasul caso delle baby prostituite non accenna a fermarsi, anzi, espandeancor di più giorno dopo giorno il suo raggio di azione. Sul registro degli indagati sono stati già iscritti 9 imputati, ma spuntano nuovi nomi di clienti che avrebbero intrattenutorapporti sessuali con le due ragazzine di 14 e 15 anni.

Decine dipersone dunque che avrebbero pagato fior di quattrini pur diconsumare rapporti con le due minorenni e fra queste ci sarebberomolti personaggi che ricoprono importanti cariche in aziende alivello nazionale, dunque manager, imprenditori e altre personecomunque molto vicine al mondo della politica italiana.

La Procura diRoma è in attesa che gli investigatori comunichino i nomi e tutti idettagli utili per effettuare nuove iscrizioni sul registro degliindagati e pare che compaiano molti eminenti uominipubblici che avrebbero pagato per prestazioni sessuali con le adolescenti.

I 40 probabili nuovi indagati sono ancora in via di identificazioneda parte degli inquirenti, alcuni di loro avrebbero chiamato leragazzine e preso appuntamento, ma poi, accorgendosi dell'età, si sarebbero ritratti e avrebbero rinunciato.

Altri ancora inveceavrebbero "usufruito dei servizi" resi dalle ragazze.

Tremano dunque tutti coloro che avrebbero sborsato centinaia di europer gli incontri sessuali con le ragazze, Azzurra e Aurora le quali, in pochi mesi, durante la loro "attività" hanno ricevuto moltissimetelefonate e appuntamenti in special modo da quando Marcoleni, illoro protettore, era entrato nel giro e a quel punto gli appuntamentisi erano moltiplicati a dismisura.

La Procura di Roma potrebbechiudere l'inchiesta da qui a poco sullo spaccio di cocaina e sulgiro di prostituzione e concentrarsi alla fine solo sull'elenco diquelli che sono stati utenti delle due trasgressive adolescenti.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto