Alle 9.37 di questa mattina Stephen Stem, agente di polizia del piccolo paese di Hearne, in Texas, ha ucciso Pearlie Golden, anziana 93enne, ferendola mortalmente con cinque colpi di pistola durante un'intervento d'emergenza. In seguito a una chiamata al 911 in cui il nipote della donna, conosciuta in paese come Miss Sully, richiedeva l'intervento di una volante, l'agente è intervenuto a casa della donna trovandosi a dover sedare le ire dell'arzilla signora che, stando alle prime ricostruzioni, vistasi sottrarre le chiavi dell'auto dal nipote probabilmente per motivi precauzionali, ha impugnato una Smith & Wesson calibro nove pretendendo di utilizzare l'automobile.

I vicini sostengono che l'agente, trovandosi davanti al rifiuto della donna di deporre l'arma, abbia reagito troppo violentemente: "Anche se aveva una pistola, era una donna di 93. Avrebbero dovuto sparare in aria per cercare di spaventarla, e forse avrebbe lasciato l'arma" ha detto Lawanda Cooke, vicina di Miss Sully.

"E' stato un evento tragico. Le mie preghiere vanno ai familiari di Golden e a tutta la comunità" ha aggiunto il procuratore distrettuale Coty Siegert.

L'agente di polizia che ha premuto il grilletto era già finito sulle pagine di cronaca sei mesi fa, quando in una situazione analoga aveva sparato a un 28enne sospettato di aver esploso alcuni colpi di arma da fuoco da un'auto in corsa, uccidendolo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto