Continua l'inchiesta condotta dalla procura di Ancona, per quanto concerne la tragedia avvenuta a Collemarino, dove un uomo, un ferroviere di soli 34 anni, ha ucciso a coltellate la sua figlioletta di appena 18 mesi. Parole confuse quelle che emergono dagli interrogatori. Luca Giustini scrive e balbetta qualcosa di confuso. 'Disegno divino'. Così chiama il suo folle gesto come a far capire che la tragedia gli fosse stata ordinata da qualcuno. L'uomo vuole forse far credere che Dio gli avrebbe ordinato di inveire contro la sua piccola bambina.

Parole quasi incomprensibili ma che si ripetono su quei fogli come un'ossessione. 'Un progetto di Dio che è venuto tra noi' scrive come per voler significare che l'azione della sua mano folle sia stata guidata sul corpicino della sua bimba da Dio in persona. L'uomo che adesso si trova nel reparto di Psichiatria, domani mattina si troverà di fronte al gip, Carlo Cimini, per l'udienza che convaliderà il suo arresto. L'uomo è rimasto muto con tutti fatta eccezione dei medici del reparto a cui ha riferito di aver sentito questa voce che lo chiamava e che gli ordinava di uccidere la piccola bambina indifesa.

Oltre a riferire di queste voci che avvertiva, ha anche raccontato di una caduta della piccola. Episodio che probabilmente ha scaturito nell'uomo la paura di perdere la piccola o la paura di danni permanenti in seguito alla botta alla nuca. L'infondata paura lo avrebbe portato a compiere una follia per salvarla dal male. Tutto organizzato o almeno così sembrerebbe dal racconto dell'uomo che prima di uccidere la figlia si sarebbe recato anche dalla madre a cui aveva chiesto di pregare insieme alla nonna anziana.

L'interesse per la psicografia

L'uomo da tempo seguiva uno studio particolare ossia la psicografia. Il tutto emerge da un 'mi piace' cliccato dal suo profilo Facebook. La psicografia è lo studio della scrittura sotto la guida di uno spirito. Qualcosa aveva iniziato a cambiare nella testa di Giustini? Nella sua mente iniziavano a nascere strane idee? Sono elementi che verranno analizzati dagli psichiatri per vedere se realmente l'uomo cominciasse ad avere problemi mentali che lo hanno portato a togliere la vita alla piccola Alessia.

Segui la nostra pagina Facebook!