Sono trascorsi oramai sette anni dal delitto di Garlasco: nel 2007, la giovane Chiara Poggi è stata trovata morta nella sua abitazione, ma da quel momento si continuano a cercare indizi per smascherare il colpevole. Esattamente ieri, sabato 20 settembre 2014, gli investigatori sono riusciti a risalire alla marca e al modello di scarpa che lasciò un'impronta insanguinata caratterizzata da suola a pallini nella villetta dell'omicidio, il 13 agosto 2007. Il modello della scarpa dovrebbe essere confrontato con alcune fotografie degli oggetti personali di Alberto Stasi, ex fidanzato della giovane vittima e unico indagato.

Il giorno fissato per il deposito delle perizie disposte dalla Corte d'Assise d'Appello di Milano è lunedì 22 settembre 2014. Ne verrà consegnata una, ovvero quella eseguita dal professor Francesco de Stefano a Genova. Negativo l'esame del capello castano, lungo circa 1,2 centimetri, trovato nel palmo della mano sinistra di Chiara Poggi.

Delitto di Garlasco: nuovi indizi per incastrare l'assassino?

Secondo le ultime informazioni sarebbero state trovate piccole tracce di cromosoma maschile sul corpo della giovane vittima, solo cinque compatibili con il Dna di Alberto Stasi; va ricordato che Chiara Poggi non aveva ferite da difesa.

Ci vorrà ancora qualche giorno per ricostruire il percorso di Alberto Stasi, la cui perizia è stata affidata all'Università di Bologna. Vi è un forte dilemma che attanaglia gli investigatori: come avrebbe potuto uscire da quella scena terribile e piena di sangue con le suole intonse? I periti hanno ricostruito anche l'arrivo del giovane alla porta della scala della cantina, dove giaceva il corpo di Chiara Poggi, oltre al tragitto verso il salotto.

Di fronte alla porta della scala della cantina vi era una grossa macchia di sangue. Attualmente sono in corso altre verifiche e accertamenti telefonici sulle conversazioni tra Alberto Stasi e Chiara Poggi da parte del pg Laura Barbaini. Non ci resta che attendere e scoprire se tra il nuovo reperto relativo alla scarpa che lasciò un'impronta nel 2007 abbia riscontri positivi con quelle del presunto assassino.

Segui la nostra pagina Facebook!