La donna, nonostante ci troviamo a vivere nel 2014, non ha ancora gli stessi diritti dell'uomo. In alcuni Paesi, la situazione disumana nella quale si trova a vivere è impressionante: non viene riconosciuto alle donne nessuno dei più semplici diritti umani e civili. La figura femminile viene intesa più che altro come un accessorio dell'uomo, un essere posto a servizio di quest'ultimo, un automa senza pensieri, volontà od emozioni. Tale situazione di degrado mentale e culturale viene perpetrata anche in India.

In questo Paese i casi di stupri ed omicidi sono all'ordine del giorno, continui e feroci.

La protesta

Nel West Bengala, in India, una ragazza di soli 16 anni è stata stuprata ed uccisa. La sua unica colpa è stata quella di avere difeso il proprio padre di fronte ad un tribunale delpopolo. Il padre della giovane, in seguito a degli alterchi d'affari, era stato condannato a lasciare il villaggio: la ragazza si era detta in totale disaccordo con la sentenza poiché troppo dura ed ingiusta. La punizione che le è stata riservata è stata tremenda ed incivile: la barbarie che si è abbattuta sulla giovane è inconcepibile ed immotivata.

La ricostruzione delle forze dell'ordine

Secondo una prima ricostruzione delle forze dell'ordine, l'adolescente era scomparsa dalla sua abitazione, nella quale risiedeva con la sua famiglia, pochi giorni fa. Il suo cadavere è stato trovato lunedì mattina, vicino ad una ferrovia: è stata punita per avere difeso il padre ed oltraggiato il tribunale. L'adolescente è stata costretta a sputare per terra ed a leccare la propria saliva: questa punizione, al limite della follia, le è stata inflitta perché si era permessa di definire la decisione presa dal tribunale del popolo sbagliata ed illegale.

Successivamente è stata brutalmente aggredita, stuprata ed uccisa. Tredici sono gli imputati di questo crimine feroce, ma solo tre sono stati arrestati dalle autorità locali. Un altro crimine efferato, che fa vergognare di appartenere alla stessa specie di chi lo ha commesso; un ennesimo sfregio ad una donna, uccisa ed abusata. Si può solo sperare in una pena esemplare per i responsabili.

Segui la nostra pagina Facebook!