Novità sulla morte di Davide Bifolco, il ragazzo rimasto ucciso a Napoli, nel rione Traiano, durante un inseguimento dei carabinieri. Si tratterebbe di un video con le immagini dei momenti successivi alla morte del giovane, che è stato recuperato dagli avvocati della famiglia Bifolco. Il video proviene dalle telecamere a circuito chiuso di una sala-scommesse, a una decina di metri dal luogo dove ha avuto termine l'inseguimento dello scooter, con a bordo i tre giovani.

Il video

Nelle immagini video si vedono gli avventori che, udendo lo sparo, prima si precipitano fuori del locale per riversarsi in strada, e poi rientrano subito dentro il locale.

Dietro di loro un carabiniere che li segue, che a prima vista non appare essere quello che ha sparato nell'inseguimento. Entrato nella sala-scommesse, il milite raccoglie i presenti disponendoli con le mani alzate intorno ad un tavolo da biliardo. Queste immagini hanno spinto Fabio Anselmo, l'avvocato di fiducia della famiglia Bifolco, a dichiarare che lo stato psicologico in cui si trovava il carabiniere del video in quel momento appare in maniera significativa.

L'autopsia

L' autopsia sul corpo di Davide si farà al Secondo Policlinico di Napoli.

A tal proposito il legale ha provveduto a nominare il perito di parte che è il professor Vittorio Fineschi, dell'università La Sapienza di Roma, mentre come consulente balistico è stato scelto Marzo Zonaro, ingegnere che ha già prestato la sua opera nel famoso caso Marta Russo. Come previsto dal protocollo internazionale, gli avvocati della famiglia Bifolco chiederanno che l'autopsia venga preceduta da una tac sul cadavere allo scopo di avere una fotografia della situazione.

Nuovi testimoni

Altra novità resa nota sempre dagli avvocati sono una raccolta di affermazioni ricavate da tre testimoni: due giovani che erano con Bifolco e un terzo testimone oculare su quale è stato specificato che non esistono rapporti di parentela con la famiglia dell' ucciso. Attualmente quest'ultimo teste ancora non si è presentato agli investigatori per chiedere di essere ascoltato. Prima di consegnare alla procura di Napoli i verbali e le registrazioni, e le riprese video delle telecamere della sala-scommesse, l'avvocato della difesa ha detto che li trasmetterà prima alla Commissione diritti umani.

Segui la nostra pagina Facebook!