Un delitto atroce e per certi versi inspiegabile quello commesso da una giovane madre del Maryland, sulla costa orientale degli Stati Uniti. Sonya Spoon, 24 anni, ha ucciso con due sacchetti di plastica i suoi figli di appena uno e tre anni. Ma l'atrocità di questo duplice omicidio sta anche in ciò che l'ha preceduto: la mamma assassina, infatti, prima di togliere la vita ai bimbi ha pubblicato e diffuso su diversi siti internet delle fotografie in cui appare sorridente insieme a loro e, con orgoglio materno, scrive di amarli.

Subito dopo aver compiuto quest'azione, si è armata di due sacchetti di plastica e, nella sua casa di Prince George County, ha soffocato con le sue stesse mani il piccolo Ayed, di un anno, e la tenera Kayla di tre anni. Quando i paramedici sono accorsi sul luogo del delitto, hanno trovato i bambini privi di conoscenza e con evidenti difficoltà respiratorie, ma ancora vivi. Immediatamente sono stati trasportati in ospedale, ma la speranza che si potessero salvare è svanita dopo qualche ora, quando tutti e due hanno esalato l'ultimo respiro.

Sonya Spoon è stata immediatamente arrestata dalla polizia con l'accusa di duplice omicidio di primo grado dei suoi piccoli figli. La donna, venendo meno al suo diritto di rimanere in silenzio, quando è stata ammanettata dagli agenti ha subito dichiarato di essere stata lei la responsabile della morte di Ayed e Kayla. Di fronte alle forze dell'ordine, la madre - killer non si è tirata indietro e ha raccontato nei minimi dettagli la dinamica dell'assassinio dei suoi bambini. La 24enne, come riportato dal responsabile del commissariato Cecar Pacheco, ha raccontato con assoluta freddezza di aver usato due sacchetti di plastica per soffocare e ammazzare i bimbi. A questo punto, una volta stabilito in che modo la Spoon ha tolto la vita ai figli, i poliziotti stanno cercando di capire quali siano state le motivazioni che l'hanno spinta a compiere un gesto così terribile, dopo aver dichiarato al popolo del web l'amore che provava verso i suoi pargoli.

Segui la nostra pagina Facebook!