Senza amore e senza lavoro, Brian Flemming aveva deciso di trascurarsi, abbandonandosi alla depressione che col tempo ne aveva minato l'anima e il corpo. Poi, una conoscenza per caso, online, ha cambiato la sua vita, l'ha aiutato a reagire ed oggi il 32enne di Detroit ha perso ben 180 chili e si prepara a sottoporsi ad un intervento chirurgico per asportare circa 30 chili di pelle in eccesso. Un percorso lungo e faticoso, quello verso la rinascita, ma Brian ora ha recuperato la sua voglia di vivere e lo sta dimostrando con numerose iniziative che fino a qualche mese fa non avrebbe mai pensato neanche di intraprendere.

Circa 2 anni fa, Brian pesava 300 chili e la sua vita era divisa tra l'alcool e i videogiochi: le sue uniche uscite erano dedicate all'acquisto di vodka e altri liquori, che erano diventati ormai il suo "pane" quotidiano. Trascorreva quasi tutta la giornata in compagnia dei videogiochi, e proprio mentre giocava online ha conosciuto una donna, Jackie Eastham, 51enne, che a poco a poco ha contribuito col suo esempio a farlo uscire dal tunnel della depressione.

Tra i due amici "virtuali" è nata subito una bella intesa, e il giovane statunitense ha raccontato la sua storia alla londinese, la quale senza mezzi termini gli ha detto che stava buttando via la sua vita. Ma ciò che ha smosso l'animo di Brian è stata la condizione di salute nella quale si trovava Jackie: la donna, infatti, soffre di distrofia muscolare e si è sfogata con quell'amico americano, spiegandogli come a poco a poco la malattia le stesse consumando i muscoli, ma lei non si arrendeva e continuava a combattere per non lasciarsi sconfiggere da quel terribile male.

Sconvolto da quel racconto, il giovane di Detroit ha deciso, nell'ottobre del 2012, di riprendere il controllo della sua vita: con fatica ha tolto l'alcool e ha cambiato le sue abitudini alimentari, ma grazie alla forza di volontà c'è riuscito e ha cominciato anche a fare dello sport, usando prima una cyclette, poi pedalando in strada con una bicicletta. In pochi mesi ha perso 50 chili e a dicembre è salito su un aereo ed è volato dalla sua amica Jackie, che vive a Parigi, e insieme sono saliti sulla Torre Eiffel.

Ora Brian Flemming ha anche un lavoro, come insegnante di flauto e su Facebook ha aperto una pagina dedicata a tutti coloro che sono riusciti a trovare la forza per uscire dalla depressione. Ma il giovane statunitense non dimentica la sua cara e preziosa amica Jackie e, pienamente recuperato, parteciperà ad una maratona di beneficenza che servirà a raccogliere fondi per i malati di distrofia muscolare. Adesso Brian corre incontro la vita e non annega più i suoi dispiaceri nei fumi dell'alcool e nei panini dei fast - food come faceva quando la depressione si era impossessata del suo animo tormentato.

Segui la nostra pagina Facebook!