E' attesa ancora l'ufficialità che comunque potrebbe arrivare da un momento all'altro, forse anche proprio in questi istanti. Eppure, a quasi tre giorni dal ritrovamento del corpo in avanzato stato di decomposizione in un canale di scolo del fiume Tanaro, è difficile credere che gli inquirenti non abbiano già in proprio possesso i risultati del test del DNA. Dobbiamo quindi capire dai loro movimenti quali siano gli esiti e tutto fa pensare che l'identità del corpo trovato sabato appartenga proprio ad Elena Ceste.

Elena Ceste, news della sera del 21 ottobre: gli inquirenti ricostruiscono il percorso dalla casa di Elena al canale di scolo

E' stato un servizio lanciato poche ore fa da La vita in diretta a rivelare che le forze dell'ordine starebbero ricostruendo il tragitto tra la casa dalla quale Elena Ceste è scomparsa lo scorso 24 gennaio e il canale di scolo nel quale sabato è stato ritrovato il cadavere.

Anche il medico legale si sarebbe recato sul luogo del ritrovamento prelevando alcuni campioni di terreno e dimostrando come gli inquirenti abbiano ora le idee chiare. Al momento quindi possiamo affermare che, pur mancando l'ufficialità, il corpo dovrebbe appartenere proprio alla povera Elena Ceste, la mamma di quattro bambini che stanno sicuramente vivendo un periodo terribile. Il ritrovamento del corpo, infatti, potrebbe non concludere il giallo della donna di Costigliole d'Asti: si dovrà infatti appurare se Elena Ceste si sia suicidata o se si sia trattato di omicidio (con il coinvolgimento di Michele Buoniconti).

Elena Ceste, news del 21 ottobre: alcuni testimoni avrebbero visto Michele nei pressi del canale

E solo dopo il ritrovamento del povero corpo, alcune persone di Isola d'Asti che, come sappiamo dista solo poco più di un chilometro dalla casa di Elena Ceste, si sarebbero fatti avanti. Avrebbero in particolare affermato di aver visto Michele Buoniconti nei pressi del canale di scolo del fiume Tanaro proprio il giorno della scomparsa della mamma di Costigliole d'Asti.

E' difficile capire perché queste persone si siano fatte avanti solo ora e se le loro parole siano attendibili, ma sicuramente anche le nuove informazioni verranno prese in considerazione dagli inquirenti. 

Segui la nostra pagina Facebook!