«Parametri vitali stabili. Attesa la gravità delle lesioni riscontrate, la prognosi è ancora riservata». Questo è ciò che si legge sul bollettino medico del piccolo V., il ragazzo di appena 14 anni e mezzo insultato e seviziato da tre 24enni, perchè ritenuto obeso. L'intervento, al quale si è dovuto sottoporre è stato lungo (è durato 7 ore) e rischioso: gli è stato asportato un pezzo di colon. La terribile vicenda si è consumata a Napoli, precisamente nel quartiere di Pianura, martedì 7 ottobre.

Il ragazzino dopo aver lavato lo scooter si era intrattenuto con alcuni suoi amici, più grandi di lui, in un autolavaggio. Tre delinquenti prima lo hanno aggredito verbalmente, prendendolo in giro e definendolo grasso, poi è cominciata la violenza fisica. Uno dei tre, Vincenzo Iacolare, poi vergognosamente difeso dalla madre, gli ha abbassato i pantaloni e gli ha perforato l'intestino con una pistola ad aria compressa. La scena è stata filmata da uno degli altri due ragazzi con lo smartphone, ora sotto sequestro.

Il 24enne che ha compiuto le sevizie è stato arrestato e su di lui pende l'accusa di omicidio volontario, gli altri due sono stati denunciati. Non è stato difficile identificare i giovani criminali, preziosissimo l'aiuto dei dipendenti e dei proprietari dell'autolavaggio ma anche quello della popolazione civile che si è messa a piena disposizione della polizia. Tutti e tre hanno alle spalle denunce per furto e per spaccio, tutti e tre lavoravano all'autolavaggio.

Mentre la madre di Iacolare cerca di diminuire le responsabilità del figlio definendo il suo atto solo uno scherzo finito male, tuona indignata Stefania, la madre del ragazzino. Vuole giustizia. Con queste parole descrive il figlio: " Mio figlio è un angelo, un pezzo di pane, come si suol dire. Un bambino che, se qualcuno gli offre una caramella o un dolcetto, lui si vergogna pure di accettare". V., descritto dai familiari e dagli amici come un bambino spensierato e sempre felice, è ancora ricoverato al San Paolo di Napoli, in terapia intensiva.

Ha vinto la prima battaglia, ha superato l'intervento; ora dovrà vincere anche la seconda con l'aiuto dei medici e di chi lo ama, ritrovare il sorriso e la serenità portategli via da tre delinquenti. Luigi de Magistris: "cosa inaccettabile".

Segui la nostra pagina Facebook!