Qui stavolta è stato un capo Rom ad aver subito un tentativo di rapina da parte di quattro cittadini italiani nella sua villa a Brembo di Dalmine, un paesino in provincia di Bergamo. Una villa fortino poiché Ratko Dragutinovic, uno dei più ricchi capi rom in Italia, nato in Croazia ma con cittadinanza italiana, era conosciuto per la sua ricchezza accumulata nel corso degli anni grazie al suo principale business:il furto, a causa del quale era finito numerose volte in carcere. Aveva scritto anche un libro autobiografico nel quale si vantava di aver messo in atto il primo furto a undici anni.

I quattro uomini che hanno tentato di derubarlo si erano travestiti da finanzieri per avere un ampio raggio di azione e per poter entrare indisturbati nel suo appartamento, dove il loro principale obiettivo era il furto di una cassaforte piena di denaro e di oggetti di valore. In verità uno di loro non si è per nulla travestito, poiché è davvero un finanziere, in servizio provinciale a Como. Lui la mente del gruppo, nonché il più esperto conoscitore del ruolo nel quale avrebbero dovuto calarsi, visto che quel ruolo lo svolgeva di professione.

Dapprima ha "preso in prestito" un'auto della finanza, appositamente modificata con una targa rubata in precedenza per non essere identificato, e successivamente ha consegnato agli altri tre delle divise di finanziere per farli calare nel personaggio.

Il loro piano avrebbe dovuto basarsi sulla messa in scena di un mandato di consegna relativo ad un atto di notifica per il capo Rom. Il caso però ha voluto che in quel determinato momento egli non fosse in casa e che a rispondere fosse la sua domestica.

Alla vista della donna, i quattro "finanzieri" hanno mandato all'aria ogni piano precedentemente studiato e hanno subito estratto le loro armi. A quel punto la polizia, che si trovava nei pressi della villa di Ratko per seguire le piste di un caso più ampio, accortasi dell'accaduto avrebbe effettuato la sua irruzione all'interno dell'appartamento, disarmandoli e ammanettandoli.

Segui la nostra pagina Facebook!