Le ultime notizie sulla scomparsa di Elena Ceste, diffuse pochi minuti fa dall'ANSA, confermano quello che tutti oramai sospettavano: il corpo ritrovato nell'astigiano è proprio di Elena. È stata infatti effettuata l'analisi del DNA sul corpo che era stato ritrovato a Isola d'Asti ad appena poco più di un chilometro dalla casa della donna ed il risultato ha dato esito positivo, è compatibile infatti con quello della mamma di Costigliole. Ricordiamo che il cadavere era stato ritrovato il 18 ottobre e sin dall'inizio si era sospettato che potesse essere quello di Elena Ceste, anche se pure un altro uomo era scomparso da quella zona.

Ecco le ultime notizie sul caso di scomparsa della donna.

Scomparsa Elena Ceste, ultime notizie: il risultato delle analisi

Il comando dei Carabinieri di Asti ha reso noto stamattina il risultato dell'esame del DNA sul corpo ritrovato ad Isola d'Asti pochi giorni fa. Il comunicato è molto asciutto: si dice soltanto che il DNA del cadavere ritrovato in località Chiappa ad Isola d'Asti è compatibile con quello di Elena Ceste, scomparsa il 24 gennaio scorso da Costigliole d'Asti. Si aggiunge che i familiari della povera donna sono stati informati e che, per il resto, le indagini proseguono nell'assoluto riserbo.

Sembra quasi un ammonimento a lasciar fare alle forze dell'ordine.

Scomparsa Elena Ceste, ultime notizie: quale piega prenderanno le indagini?

È chiaro che ora, una volta ritrovato il corpo della sventurata Elena Ceste, le indagini prenderanno un'altra piega. A questo punto si cerca un assassino anche perché, data la bassa profondità del canale di scolo dove è stato trovato il cadavere, è praticamente impossibile che la donna abbia optato per il suicidio.

In più, secondo le dichiarazioni del sindaco del paese, il corpo era stato ritrovato composto e quindi difficilmente potrebbe essere stato trasportato lì da un'esondazione del fiume Tanaro. La puntata di Chi l'ha visto di ieri ha mandato in onda anche una vecchia intervista al marito di Elena Ceste, quando egli dichiarava di essere stato ad Isola d'Asti nelle ore successive alla scomparsa della moglie.

È chiaro che, alla luce delle ultime notizie, questa dichiarazione assume un significato differente.

Le indagini sulla morte di Elena Ceste proseguiranno ed è chiaro che la posizione del marito diviene sempre più complessa ed è per questo, probabilmente, che gli inquirenti raccomandano l'assoluto riserbo sulle indagini, in quanto ora sarebbe cambiato completamente lo scenario. Si tratta di una vera tragedia dai contorni ancora misteriosi, anche se qualche dubbio rimane: come è possibile che nessuno mai abbia visto quel cadavere? Non si era detto dei rilievi della polizia? La zona non era stata oggetto di ricerche a tappeto?

Insomma, le indagini cominciano adesso, ma purtroppo non si tratta più di un caso di scomparsa, ma di morte violenta.

Segui la nostra pagina Facebook!