Sembra non che non abbiano mai fine gli sbarchi dei migranti. Questa mattina, sabato primo novembre, sono arrivate circa 150 persone ad Augusta. Sono state soccorse già nelle ore scorse dalla Marina al largo di Portopalo di Capo Passero in provincia di Siracusa.

Pubblicità
Pubblicità

Mentre Alfano ha annunciato il termine della famosa operazione Mare Nostrum, è stato fermato lo scafista dell'ennesimo barcone naufragato due giorni fa. Poi inizierà Triton, nuova azione a carico dell'Unione Europea. Qualche ora fa, una motovedetta della Guardia Costiera insieme alla nave Borsini della Marina militare hanno prestato soccorso a 150 migranti che si trovavano su un barcone errante al largo della provincia di Siracusa, precisamente a Portopalo di Capo Passero.

È stato bloccato un ragazzo ritenuto lo scafista
È stato bloccato un ragazzo ritenuto lo scafista

Intanto è stato bloccato un ragazzo ritenuto lo scafista di un gommone naufragato un paio di giorni fa. Si tratta di un giovane uomo del Ghana che trasportava 120 migranti provenienti dall'Africa centrale. In quella traversata si sono registrati 27 dispersi, 4 feriti e 89 superstiti.

Intanto, il ministro dell'interno Angelino Alfano ha annunciato la fine dell'operazione Mare Nostrum che è costata in totale 144 milioni di euro e l'inizio di Triton, una nuova azione finanziata completamente da fondi europei, a carico dell'agenzia Frontex e che costerà circa 3 milioni di euro al mese.

Pubblicità

Un bel risparmio se si considera che Mare Nostrum ne costava 9 e mezzo mensili all'Italia. Triton è un'operazione congiunta che vedrà la partecipazione di 21 Stati membri dell'Unione Europea che metteranno a disposizione 12 mezzi navali e aerei e 65 uomini in tutto. Dovranno pattugliare il Mediterraneo e individuare mezzi quali barconi o gommoni in arrivo. Le acque saranno controllate in particolare da 2 motovedette costiere, 4 navi Open Shore, 1 pattugliatore, 4 aerei e infine 1 elicottero.

Tutti i migranti che saranno soccorsi, saranno comunque portati sulle coste dell'Italia. Quest'ultima le prenderà in carico e si occuperà di loro. Attualmente i finanziamenti europei coprono soltanto i primi due mesi. Per il 2015 ancora non sono state prese decisioni.

Leggi tutto