Dramma ieri pomeriggio nel quartiere San Basilio, nella periferia di Roma, dove una collisione fra auto ha provocato un grave incidente: un gruppo fra bambini e adulti è stato travolto da una delle automobili coinvolte. Grave uno dei bimbi investiti che è stato portato all'ospedale in ambulanza con codice rosso. Il gruppetto di persone, composto da bambini che giocavano mentre i genitori li sorvegliavano, si trovava nei pressi della parrocchia situata in via Fiuminata all'angolo con via Recanati quando un'automobile non si è fermata allo stop dell'incrocio in prossimità del luogo dove si trovavano quelle persone. Il mancato rispetto del codice della strada ha fatto si che l'auto che sopraggiungeva con diritto di precedenza si scontrasse con l'altra innescando una sorta di "flipper" che ha visto coinvolte anche tre auto parcheggiate, finite a loro volta sul marciapiede.

I conducenti delle auto scontratesi sono entrambi italiani e hanno un'età di rispettivamente 40 e 57 anni.

Le persone investite in totale sarebbero 6, di cui 4 bambini: oltre a quello soccorso dal 118 e portato con urgenza all'ospedale Pertini con trauma facciale - il bimbo ha 10 anni e per fortuna non sarebbe in pericolo di vita - ci sarebbe anche il cuginetto tredicenne ferito alle gambe e altri due con ferite lievi. Fra gli adulti invece uno è maschio - ha 60 anni ed è lo zio di uno dei bambini - ricoverato con una frattura a uno degli arti inferiori. Al pronto soccorso è finito - con ferite lievi - anche uno dei due conducenti delle vetture incidentate.

La polizia intervenuta sul luogo ha subito iniziato i rilevi per stabilire la dinamica dell'incidente in modo da consentire l'identificazione delle responsabilità di ogni parte coinvolta. Il cinquantasettenne responsabile del sinistro ha passato attimi di terrore quando, dopo l'accaduto, un gruppo di circa 80 persone scese dai palazzi circostanti l'ha circondato minacciandolo di linciaggio. L'uomo è poi stato "tratto in salvo" dalla polizia locale giunta sul posto che l'ha portato al commissariato.