Le pagine dei giornali calabresi si riempiono nuovamente di cronaca nera. Il fatto è accaduto ieri, nella provincia di Reggio Calabria dove un uomo sarebbe deceduto durante una lite di famiglia. La discussione è avvenuta nella frazione di Gallina, nel reggino. Una lite in famiglia che sembra essere sfociata in una colluttazione tra le parti, nonostante ancora non si hanno certezze definitive su quanto successo in quell'abitazione. Secondo le indagini dirette dal sostituto procuratore Giovanni Calamita, l'uomo che è deceduto sarebbe stato colpito da un oggetto alla testa.

Ecco quanto emerge dalle prime ricostruzioni.

La probabile dinamica dei fatti

Secondo l'arma dei Carabinieri locali, le parti sarebbero Antonio Galimi, di anni 72, e Romeo Aiello di anni 53. I due sarebbero legati da una relazione familiare perché il 53enne era il convivente della nipote del 72enne. La nipote si chiama Daniela Zuccalà. La lite sarebbe avvenuta nell'abitazione intestata al padre della Zuccalà che ormai sarebbe deceduto da diversi anni. I motivi della lite ancora non sono stati ricostruiti ma dalla dinamica emerge che la discussione sarebbe sfociata in una vera e propria colluttazione portando il 72enne a colpire alla testa Romeo Aiello con un oggetto contundente.

Il 53enne prima di morire sarebbe riuscito ad arrivare ad un appartamento vicino, forse per difendersi o forse per far chiamare le forze dell'ordine. Sarebbe proprio in questo appartamento che l'uomo è deceduto. Ancora non si ha certezza dell'arma che Antonio Galimi ha utilizzato per colpire il convivente della nipote. Per capire se l'uomo abbia utilizzato un coltello o qualcosa di simile bisognerà aspettare i risultati dell'autopsia sul corpo del defunto che sarà svolta lunedì.

Inoltre saranno analizzati anche alcuni oggetti sequestrati dall'abitazione. Galimi sarebbe stato arrestato nella notte dai carabinieri.

Chi era Romeo Aiello

Il 53enne era nato a Genova e si era spostato in Calabria, da un po' di tempo con la sua compagna di origini calabresi, precisamente di Reggio Calabria. La donna aveva vissuto tanto tempo in Liguria ma adesso aveva deciso di trascorrere la sua vecchiaia nella sua terra di origine.

Romeo Aiello aveva già alle spalle un matrimonio che era terminato con la separazione.

Segui la nostra pagina Facebook!