Fabio De Michino è il fratello di Don Fabrizio De Michino, i due hanno un anno di differenza, lui ha 31 anni. Don Fabrizio è volato in cielo quasi un anno fa, esattamente l'1 gennaio del 2014, a causa di una brutta malattia: un tumore raro che ha colpito il suo cuore. Dal racconto di Fabio, si evidenzia l'amore che Don Fabrizio nutriva per la sua vocazione, fino agli ultimi giorni di vita, il suo unico pensiero era la Santa Messa e la cura dei suoi fedeli. Don Fabrizio era vice parroco di una chiesa dedicata alla Madonna della Neve a Ponticelli, un quartiere di Napoli degradato e con varie problematiche.

Lui amava molto i giovani, la tecnologia e cercava di avvicinarsi a loro attraverso di questa. Aveva fondato una radio, dove con gioia e devozione trasmetteva la Parola di Dio. Aveva sempre un sorriso per tutti, anche quando il suo sorriso veniva dato in momenti di grande sofferenza, causati da questa malattia che pian piano lo ha spento fino al giorno del suo ultimo respiro.

Prima di morire Don Fabrizio, ebbe la grazia di concelebrare insieme a Papa Francesco a Santa Marta, di guardare Francesco negli occhi e dirgli "sono un giovane prete ammalato". Lui non chiedeva la guarigione, ma la forza per portare avanti con coraggio la volontà di Dio, racchiusa nella sofferenza. L'ultima cosa che riuscì a fare Don Fabrizio, prima di salire al cielo, fu quella di consegnare a Papa Francesco una lettera, che poco dopo la sua morte, fece il giro di tutti i giornali cattolici.

Una lettera in cui Don Fabrizio pregava per il Santo Padre ed esprimeva tutta la sua stima e devozione al suo operato. Fabio, è venuto a conoscenza di questa lettera, lo stesso giorno della morte di Don Fabrizio, in famiglia rimasero tutti stupefatti da queste righe di profonda commozione.

Fabio dice del fratello "era un sacerdote semplice ma non un semplice sacerdote". Tutti ancora oggi, ricordano quegli occhioni azzurro cielo e quel sorriso pieno di gioia che penetrava nelle tante anime che hanno avuto la grazia di conoscere un ragazzo come lui.

Segui la nostra pagina Facebook!