Le ultime novità sul caso di Gilberta Palleschi sono davvero molto importanti per quella che potrebbe essere una svolta nelle indagini, un testimone ha, infatti, affermato di aver sentito il 1 novembre delle urla strazianti di donna provenire proprio dalla zona San Martino.

Il testimone dopo essere stato interrogato dalla Procura risulta attendibile, sono state, infatti, eseguite delle prove per accertarne la credibilità, tra queste: è stato effettuato un esame sul posto per controllare che la testimonianza fatta dal cacciatore fosse veritiera.

Gilberta Palleschi ultime novità: testimone attendibile avrebbe sentito urla strazianti

L'uomo, che solo il 27 novembre ha deciso di rilasciare le sue importanti rivelazioni, è stato portato sul posto dove dice di aver sentito gridare più volte la parola "aiuto", dal quel punto, è stato verificato, il cacciatore poteva effettivamente sentire le voci provenienti dallo sterrato di Via San Martino.

Dopo aver ascoltato il testimone in Procura sono stati più volte convocati anche il fratello di Gilberta e l'avvocato della famiglia, lo scopo degli inquirenti è certamente quello di ricostruire nel modo più attendibile possibile gli ultimi istanti prima della scomparsa della professoressa di Sora.

Gilberta Palleschi novità: aggredita la mattina del 1 novembre?

Essendo stati ritrovati in zona San Martino, da dove probabilmente il testimone ha udito le urla strazianti di donna, gli oggetti di Gilberta Palleschi, tra cui una sim card, le chiavi dell'auto, un braccialetto d'oro rotto e le cuffie dell'iPad , resta più che mai valida la pista del rapimento e dell'aggressione.

Le domande, che i cittadini increduli di Sora si pongono, così come i familiari sono: Chi avrebbe aspettato Gilberta Palleschi nella zona dove era solita fare jogging? Per quale ragione la donna sarebbe stata aggredita e soprattutto da chi?

Gilberta Palleschi, novità: per Rosemary è morta 

Ricordiamo che una sensitiva ha purtroppo fornito particolari macabri sulla sorte di Gilberta Palleschi, Rosemary Laboragine, nota per la sua attiva collaborazione in altre indagini di cronaca, ha purtroppo detto che Gilberta, stando alle sue visioni, potrebbe essere stata aggredita da qualcuno che conosceva bene e che il suo corpo si troverebbe tra Broccostella e Porto Fibreno

La donna che il testimone ha sentito urlare "aiuto" nella zona San Martino il 1 novembre era davvero Gilberta o si tratta solo di una coincidenza? Resta anche da chiarire perché il testimone non sia intervenuto al richiamo delle urla strazianti e perché abbia deciso di parlare così tardi.

I migliori video del giorno

Voi che idea vi siete fatti sulla scomparsa di Gilberta Palleschi? A vostro avviso la professoressa d'inglese, nonché segretario regionale Unicef Lazio da chi potrebbe essere stata aggredita?

Tanto ancora i misteri intorno a questo caso di cronaca che sta appassionando la popolazione di Sora e l'opinione pubblica, i familiari confidano che la loro Gilberta sia ancora viva, magari nelle mani di qualche sequestratore, ricordiamo infatti che la donna è benestante.

I dubbi però sulla sorte di Gilberta Palleschi permangono, non sono infatti, fino ad ora, giunte richieste di riscatto alla famiglia, si pensa anche ad un'aggressione finita male o ad una lite con qualcuno che la professoressa conosceva  bene  e che potrebbe essere degenerata.

Vi terremo certamente informati sui prossimi sviluppi e su eventuali nuovi testimoni, se volete rimanere aggiornati cliccate invece sul tasto "Segui" in alto a dx.