Il classico albero di Natale che darà il via alle feste in piazza San Pietro sarà inviato dalla Calabria. Un abete bianco preso dai monti calabresi sarà inviato verso la Città del Vaticano in attesa di essere acceso da migliaia di luci illuminando la piazza il prossimo 19 dicembre. Ad offrirlo la provincia di Catanzaro.

Un abete bianco illuminerà San Pietro

È tradizione che nel periodo natalizio piazza San Pietro venga illuminata da migliaia di led che saranno istallate sul classico albero natalizio. Si tratta di un esemplare di abete bianco che sarà tagliato dai boschi calabresi e spedito verso la Città del Vaticano.

Anche a San Pietro il Natale avrà una punta di sapore calabrese. Si tratta, come abbiamo detto, di un abete bianco di 25,5 metri e dal peso non indifferente di 80 quintali. Uno dei re dei boschi calabresi si appresta ad intraprendere un lungo viaggio. Ad offrire l'albero a Città del Vaticano è stata la provincia di Catanzaro che si è incaricata delle spese per l'abbattimento di quest'ultimo e dei costi della spedizione dell'imponente vegetale in quel di San Pietro.

Direttamente dai boschi calabresi

Il taglio del maestoso abete bianco è stato effettuato nei boschi del comune di Fabrizia. Si sono fatti partecipi dell'avvenimento che segna di certo un momento di onore per la Calabria tutta il presidente della Provincia, da poco eletto, Vincenzo Bruno, il sindaco del Comune di Fabrizia e Calabria Verde.

I migliori video del giorno

Calabria Verde, o meglio l'agenzia regionale garante a cui è stato affidato il controllo dell'integrità dei boschi e la loro protezione, è il partner con cui la provincia di Catanzaro ha collaborato al fine di garantire che le operazioni di taglio dell'immenso abete venissero svolti nel pieno rispetto dell'ecosistema del bosco a cui è stato sottratto. Il taglio è stato effettuato al fine di garantire il massimo della sicurezza con la collaborazione del corpo forestale dello Stato. Ricordiamo che l'abete bianco sarà illuminato il prossimo 19 dicembre presso piazza San Pietro.