La Svizzera teme la ‘ndrangheta e decide di schierare dei calabresi per evitare che esso si infiltri nel territorio elvetico. Così la strana inserzione lavorativa della Fedpol, la polizia federale svizzera, che si dice pronta ad assumere dei traduttori del calabrese. Il compenso? 75 franchi l’ora, circa 60 euro.

Sembra che il rapporto tra gli svizzeri e il dialetto calabrese non sia dei più armonici. Il dialetto del Sud a quanto sembra ha messo in difficoltà non solo gli svizzeri ma anche i membri delle forze armate elvetiche di origine italiane.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

La Fedpol non si arrende e decide di tentare l’assalto al dialetto calabro aprendo la giusta posizione lavorativa. Si tratta di una richiesta di certo non usuale che lascia tutti un po’ basiti.

Viene spontaneo chiedersi se si tratti di uno scherzo o se gli svizzeri facciano sul serio nel cercare un traduttore del calabrese che sia in grado di avvicinare gli elvetici al dialetto. Si tratta di un provvedimento che la Svizzera decide di prendere per evitare le ‘ndrine si impianti nel proprio territorio, a quanto pare molto ambito per le favorevoli condizioni di regime economico.

Si tratta di una ricerca della polizia federale svizzera che in questo senso decide di tutelarsi dalla ‘ndrangheta. Data la difficoltà a interpretare e comprendere le intercettazioni telefoniche catturate durante un presunto vertice tra capibastone svoltosi, a quanto sembra, non molto lontano da Zurigo. Impossibile senza una personalità che abbia una conoscenza approfondita del dialetto calabro riuscire ad anticipare le mosse della ‘ndrangheta in territorio elvetico.

I migliori video del giorno

Il profilo ricercato riporta, infatti, come carattere dominante la padronanza del dialetto calabro oppure, preferibile, dimostrare le proprie origini calabresi. Altre qualifiche utili sono l’utilizzo ottimale dei mezzi informatici, l’affidabilità e la flessibilità. L’assunzione sarà ovviamente eseguita dopo un attendo controllo di sicurezza. Il tutto porterà al fortunato che otterrà questa possibilità un compenso orario di 75 franchi svizzeri, l’equivalente di circa 60 euro, l’ora.