Ritorniamo sul caso di cronaca inerente alla morte di Elena Ceste. Oggi cercheremo di fare chiarezza su un punto fondamentale, quello delle presunte dichiarazioni che la figlia maggiore di Michele e Elena avrebbe rilasciato agli inquirenti nel corso delle indagini, poiché nel web vi sono sono diverse versioni contrastanti, per cui da una parte si crede che la figlia abbia detto di aver fatto colazione insieme ai due genitori e i suoi fratellini, dall'altra invece si ritiene che la figlia abbia affermato come la madre avesse soltanto preparato la colazione. La domanda che tutti si sono posti è la seguente: Elena Ceste ha fatto oppure no colazione con Michele e i quattro figli? Non è una domanda stupida, da prendere sottogamba, poiché dalla risposta a questo quesito potrebbe venire definitivamente accantonata una pista che nel corso dell'ultima settimana è stata particolarmente battuta da chi segue il caso ormai da mesi, quella secondo cui Elena sarebbe morta in realtà nella notte tra il 23 e il 24 gennaio. 


Elena Ceste, news oggi 1 dicembre: la colazione della mattina del 24 gennaio è fondamentale


Va da sé che per risolvere il mistero sul delitto di Elena Ceste vada fatta chiarezza su tanti aspetti che ancora oggi sembrano affossati nell'ombra, tra cui la famosa colazione del 24 gennaio, l'ultima che Elena avrebbe consumato insieme alla propria famiglia. Fin qui si è sempre creduto corrispondere al vero il fatto che Elena avesse fatto colazione insieme a Michele e ai quattro figli quella mattina, nonostante avesse trascorso una notte non facilissima, come ha raccontato lo stesso Michele Buoninconti durante le interviste immediatamente successive alla scomparsa di Elena. In realtà credere all'ipotesi secondo cui Elena Ceste non avrebbe fatto colazione ha come logica conseguenza la colpevolezza di Michele, poiché la tesi del Buoninconti ha sempre avuto al centro la colazione e in seguito la richiesta di Elena di portare i quattro bambini a scuola, e solo al rientro a casa Michele si sarebbe accorto della scomparsa nel nulla della moglie. Perché la tesi della scomparsa di Elena prima della colazione, quindi nella notte tra il 23 e il 24 gennaio non può però reggere? Semplicemente per il fatto che gli inquirenti avranno senza dubbio ascoltato i figli di Elena e Michele, che verosimilmente hanno confermato di aver fatto colazione insieme alla madre, anche perché se avessero detto che Elena non era presente al momento della colazione Michele sarebbe stato da subito accusato della morte della donna. 


Elena Ceste, news oggi 1 dicembre: corrisponde al falso la voce secondo cui la figlia di Michele e Elena avrebbe detto che la madre era assente al momento della colazione


Da tale ragionamento risulta evidente che Elena Ceste è stata vista dai figli fino a quando quest'ultimi hanno lasciato l'abitazione con il padre Michele per andare a scuola e che la figlia maggiore non può aver mai rilasciato dichiarazioni che affermano il contrario, come invece affermato da alcuni siti nei giorni scorsi. La presunta sparizione di Elena prima della mattina del 24 gennaio si scontra anche con la testimonianza della vicina di casa, che ha affermato di aver visto quella mattina in giardino Elena, testimonianza fondamentale che colloca l'omicidio della donna al mattino e non nella notte, come invece è stato scritto di recente da alcuni autorevoli organi di stampa. In attesa di ulteriori novità sul caso Elena Ceste, vi ricordiamo che per restare aggiornati potete cliccare sul tasto 'Segui' in alto a destra.