Stava giocando allegramente in giardino quando, davanti agli occhi impietriti della madre, è stato azzannato all'improvviso da uno dei tre rottweiler di famiglia. La vittima del brutale assalto è un bambino di soli tre anni, di Cogliate, in provincia di Monza e Brianza e l'incidente è accaduto intorno alle 10 di questa mattina. Il piccolo è stato azzannato alle gambe e soltanto l'intervento di alcuni passanti, richiamati dalle urla disperate della madre, ha permesso di liberarlo dalla morsa micidiale del cane.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

Sul posto è accorsa in pochi minuti una ambulanza a sirene spiegate. I sanitari hanno capito subito la gravità della situazione e hanno fatto intervenire l'elisoccorso. Il bambino ha quindi raggiunto in elicottero l'ospedale Niguarda di Milano dove è stato ricoverato in codice rosso.

In stato di choc la madre sotto i cui occhi si è consumato il dramma.

Come educare un Rottweiler: gli errori da non commettere

Questa razza di cani è impiegata principalmente per la guardia o per la difesa personale. È necessario che fin da cucciolo stria a stretto contatto con il suo padrone il quale dovrebbe avere la premura di farlo socializzare con bambini e anziani soprattutto.Questo consente al cane di sviluppare una personalità equilibrata da adulto. Tuttavia, è consigliabile non lasciarlo mai solo a se stesso, che sia in un giardino, recinto o appartamento troppe ore al giorno. Il rischio è che il cane possa diventare eccessivamente aggressivo, anche con persone che non minacciano direttamente la sua proprietà. Un altro accorgimento è quello di evitare di tenerlo legato a una catena.Gli addestratori professionisti sottolineano come sia importante impostare l'educazione con garbo e determinazione, ma senza alcun tipo di violenza o sopruso.

I migliori video del giorno

E soprattutto, senza improvvisare. Le conseguenze di un cattivo (o mancato) addestramento sono all'ordine del giorno nelle cronache locali e l'incidente avvenuto questa mattina in provincia di Monza, se ce ne fosse bisogno, ce lo conferma ancora una volta.