Resta un rebus il caso della morte della 37enne Elena Ceste, moglie del vigile del fuoco Michele Buoninconti, trovata morta nell'ottobre 2014 in un canale di scolo alcuni mesi dopo la sua sparizione in un freddo mattino d'inverno.



Nel corso di un'intervista tv un sacerdote ha spiegato che i parenti, che stanno organizzando il funerale della donna, intendono celebrarli nella Chiesa di Govone e non, come molti ipotizzavano, a Costigliole d'Asti. Evidentemente vogliono in qualche modo sottrarsi a un eccesso di attenzione e partecipazione da parte dei compaesani in questo momento di grande dolore.

Il sacerdote ha precisato che Michele Buoninconti sta collaborando fattivamente all'organizzazione dei funerali di sua moglie che, come tutti in paese sanno, era molto religiosa. Vi possiamo anticipare che è stato proprio lui a individuare le letture per l'occasione, che celebrano l'immagine di madre ideale che molti attribuivano a Elena Ceste, che tuttavia era secondo suo marito turbata negli ultimi tempi, anzi depressa.



Il ruolo di Michele in questa vicenda è da capire meglio. Non è più il sospettato principale, sono al vaglio altre posizioni.

Chi potrebbe essere stato, secondo voi, ad uccidere Elena Ceste? Qualcuno che aveva una relazione con lei o uno sconosciuto?

Guerrina Piscaglia: nodi ancora a sciogliere

Negli ultimi giorni Don Graziano ha rivolto un accorato appello televisivo. L'uomo invita Guerrina a fare ritorno a casa al più presto per non andare incontro a brutte avventure. C'è grande preoccupazione tra i conoscenti della donna, una preoccupazione che aumenta di settimana in settimana perché l'esperienza insegna che più passa il tempo senza avere notizie di una persona scomparsa nel nulla più sarà difficile vederla tornare a casa.

Nel frattempo è proprio la figura di Don Graziano ad attirare l'attenzione degli investigatori. Sembra infatti che Guerrina Piscaglia e il prete di colore dialogassero intensamente via messaggi. Come probabilmente saprete, secondo le malelingue Guerrina aspettava un bimbo da Don Graziano ma per ora questi fatti vanno dimostrati, cosa che non è possibile senza la reperibilità della donna. Secondo voi cosa può essere accaduto alla Piscaglia?



Segui la nostra pagina Facebook!