La svolta attesa da molti è finalmente arrivata oggi: il marito di Elena Ceste, Michele Buoninconti, è stato arrestato nella mattinata odierna e sottoposto ad interrogatorio. E' stato davvero lui ad uccidere la donna 36enne di Costigliole d'Asti? Michele, vigile del fuoco ad Alba, da tempo era l'unico uomo iscritto nel registro degli indagati con l'accusa di omicidio e occultamento di cadavere, e la svolta attorno al giallo di Elena Ceste era nell'aria già da diversi giorni. Il sentore che potesse ruotare tutto attorno alla figura del marito, alla luce delle tante contraddizioni, ora sembra trovare conferma nel suo arresto; ecco quali sono gli ultimi aggiornamenti sul caso di Costigliole.

Elena Ceste, ultimi aggiornamenti: Michele arrestato per omicidio

E' stato arrestato per omicidio volontario premeditato nella mattina di oggi, 29 gennaio 2015, Michele Buoninconti, marito di Elena Ceste, la donna misteriosamente scomparsa poco più di un anno fa dalla sua abitazione a Costigliole d'Asti e ritrovata senza vita lo scorso ottobre in un canale di scolo a pochi metri dalla casa, che condivideva con il coniuge e i loro figli. Gli ultimi aggiornamenti sul giallo facevano riferimento alla conclusione della perizia autoptica eseguita sul cadavere di Elena Ceste. Oggi, la svolta che tutti attendevano: l'arresto di Michele Buoninconti.

E' davvero Michele il colpevole dell'omicidio della moglie Elena Ceste? tanti i misteri attorno alla sua figura, dalle bugie raccontate agli inquirenti sin dalla scomparsa della donna alle contraddizioni, fino a tutta una serie di atteggiamenti compromettenti che hanno portato gli investigatori a concentrare sempre di più la loro attenzione sull'uomo, alimentando dubbi e sospetti.

I migliori video del giorno

Con l'arresto di Michele Buoninconti, il giallo di Elena Ceste prende ora una svolta importante, che va a sottolineare anche la direzione seguita dagli investigatori negli ultimi mesi, in particolare dal giorno del ritrovamento di Elena Ceste nelle campagne dell'astigiano, dove tra l'altro è stato eseguito un nuovo sopralluogo voluto dai legali. In attesa degli ulteriori aggiornamenti sul caso, vi invitiamo a cliccare sul tasto "Segui" in cima a questa news.