Si è conclusa ieri pomeriggio (venerdì 2 gennaio) la seconda udienza "fiume" davanti al tribunale delle libertà di Catania chiamato a decidere sulla richiesta di scarcerazione di Veronica Panarello, la mamma 26enne accusata di aver ucciso il figlio Loris, di 8 anni, a Santa Croce Camerina e di averne occultato il cadavere in una zona di campagna nel Ragusano dove poi è stato trovato dal cacciatore Orazio Fiadone.

Delitto Loris Stival: conclusa udienza su scarcerazione, entro il 3 gennaio la decisione del Riesame

I giudici del riesame si sono già ritirati in camera di consiglio per la decisione. Il pronunciamento è atteso entro le ore 12 di stamattina (sabato 3 gennaio).

"Ognuno è rimasto sulle proprie posizioni", ha detto ieri l'avvocato Francesco Villardita, difensore della mamma siciliana presunta infanticida. "Saranno i giudici in piena selenita - ha aggiunto il legale parlando con i giornalisti al palazzo di giustizia di Catania al termine dell'udienza di oggi - a decidere".

Delitto Loris Stival, ultime news: zia e padre Veronica fuori tribunale: 'Esame Dna a tutti i parenti'

"Chiedo che venga fatto un prelievo del Dna non solo alla famiglia, ma a tutti coloro che conoscevano Loris", lo affermato ieri Antonella Stival, una delle zie del piccolo Loris, uscendo oggi dal palazzo di giustizia di Catania. "Il vero colpevole - ha aggiunto la zia di Loris che ritiene innocente Veronica Panarello - deve essere individuato, che si costituisca o che venga smascherato dalla Procura della Repubblica.

I migliori video del giorno

Oggi - ha proseguito - è il giorno del mio compleanno e spero che Gesù mi faccia - ha ribadito la donna - un doppio regalo: l'arresto del vero colpevole e che Veronica venga scarcerata, non è lei - ha sottolineato Antonella Stival - che ha ucciso il piccolo Loris, lei non gli avrebbe fatto mai del male".

Caso Loris Stival, la mamma del piccolo piange davanti ai giudici: 'Sono innocente'

Intanto, Veronica Panarello continua a dichiararsi innocente: davanti ai giudici del tribunale delle libertà di Catania ha rilasciato dichiarazioni spontanee; il suo legale ha contestato punto per punto l'ordinanza di custodia cautelare in carcere chiedendo la liberazione. Ha pianto la mamma siciliana presunta infanticida ieri in aula quando durante l'udienza è stata mostrata l'immagine del figlio Loris Stival. L'udienza è stata sospesa per quasi quindici minuti e poi è ricominciata.

Infanticidio Loris Stival, numerosi commenti sulla pagina Fb 'Veronica Panarello è innocente'

E mentre proseguono le indagini in attesa del pronunciamento del tribunale del riesame, su facebook non si fermano i commenti e le polemiche sul giallo di Santa Croce Camerina.

Numerosi i commenti a favore o contro la mamma presunta infanticida che di ora in ora vengono postati sul social network nella pagina intitolata "Veronica Panarello è innocente". Scrive Antonio Dipasquale: "Io credo all'innocenza di questa donna. Non so perché, ma le accuse verso di lei, mi sembrano troppo fiabesche, troppo inverosimili, superano l'impossibile. Il pressapochismo in questa vicenda fa da padrone". Secondo Patrizia Vita "dovranno rendere conto a Dio per aver dato ulteriore sofferenza ad una madre già distrutta per l'atroce perdita di un figlio, per l'infamia che gli hanno cucito addosso, per averla privata degli affetti dei suoi cari nel momento in cui doveva essere consolata ed invece ha dovuto passare questi giorni da sola, per aver fatto soffrire l'altro figlio per la mancanza della presenza della mamma".