E' iniziata intorno alle ore 10.30 di oggi (venerdì 2 gennaio 2015), con la relazione del sostituto procuratore di Ragusa, Marco Rota, la seconda udienza di fronte al tribunale delle libertà di Catania che dovrà decidere sulla richiesta di liberazione avanzata ai giudici del riesame dall'avvocato Francesco Villardita, legale difensore di Veronica Panarello, la mamma siciliana 26enne accusata di avere ucciso il figlio Loris Stival di 8 anni, il 29 novembre 2014, a Santa Croce Camerina (provincia di Ragusa).

Delitto Loris Stival, udienza al Riesame aperta da intervento Pm: Veronica Panarello in aula piange

La mamma presunta infanticida anche oggi è presente in aula così come nel corso dell'udienza del 31 dicembre scorso quando per ribadire la propria innocenza ha rilasciato in aula dichiarazioni spontanee. L'udienza di oggi, secondo quanto si apprende dall'agenzia di stampa Agi, è stata brevemente interrotta per un quarto d'ora perché l'indagata è scoppiata in pianto mentre si stavano mostrando video e foto agli atti dell'inchiesta, fra le varie foto è apparsa anche quella del figlio morto.

L'udienza si concluderà con l'intervento dell'avvocato di Veronica Panarello che nella precedente udienza, per smontare le tesi dell'accusa, ha parlato per quasi quattro ore contestando punto per punto l'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Ragusa. "Ci sono testimoni le cui dichiarazioni sono state analizzate - secondo l'avvocato Francesco Villardita che contesta anche l'ora del delitto - rilevando incongruità rispetto alla tesi dell'accusa".

Caso Loris Stival: attesa  il 3 gennaio decisione del Riesame su scarcerazione di Veronica

Non si tratta di nuovi testimoni, ma di atti e testimonianze già all'interno del fascicolo d'inchiesa, ma lette e valorizzate diversamente dalla difesa nel tentativo di smontare le tesi dell'accusa. Il legale della mamma di Santa Croce Camerina accusata del delitto del figlio ha ribadito di "avere fiducia nella giustizia", e di "sperare per un esito positivo" del ricorso proposto davanti al tribunale del riesame di Catania contro l'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del tribunale di Ragusa.

Dopo l'intervento del legale per la replica, il collegio giudicante del riesame si ritirerà in camera di consiglio per deliberare. La decisione sulla scarcerazione di Veronica Panarello è attesa entro domani sabato 3 gennaio.

Omicidio Loris Stival, zia Antonella: 'Aspetto scarcerazione Veronica e arresto vero omicida'

"Oggi è una giornata importante, spero si concluda nel migliore dei modi", ha scritto sulla propria pagina Facebook una zia del piccolo Loris, Antonella Stival, nel giorno della seconda parte dell'udienza davanti al tribunale delle libertà di Catania che dovrà decidere sull'annullamento meno dell'ordinanza della misura cautelare in carcere o se concedere misure cautelari meno afflittive alla mamma presunta infanticida detenuta nel carcere di contrada Petrusa di Agrigento con l'accusa di omicidio volontario aggravato e occultamento di cadavere.

"Aspetto qui, in questo luogo, a pochi metri, i miei regali più belli, la scarcerazione di Veronica e l'arresto del colpevole, chiunque sia stato", ha postato Antonella Stival su Facebook dove in questi giorni sono migliaia i commenti e le prese di posizione sul giallo di Santa Croce Camerina. "Il mio pensiero - ha aggiunto la zia del piccolo Loris Stival sul social network - è sempre per te nostro caro angioletto Loris".

Segui la nostra pagina Facebook!