Il vignettista equadoregno Xavier Bonilla, più comunemente conosciuto come Bonil, è stato obbligato dalla Sopraintendenza della comunicazione e dell'Informazione (Supercom) a chiedere scusa per un suo disegno. Bonil, che non è nuovo a subire questo tipo di trattamento, ha ironizzato sul grado di preparazione di un parlamentare e membro del governo dell'Ecuador.

Le difficoltà nella lettura



Oggetto della caricatura è stato il discorso durante una funzione pubblica dell'ex calciatore afro-equadoregno Augustin (Tin) Delgado, ora parlamentare tra le fila del partito "Alianza Pais". Delgado ha avute chiare difficoltà nel leggere il testo, e ha sillabato a più riprese le parole senza esser chiaro e veramente comprensibile.

Da lì è nata la caricatura di Bonil.

La satira



"Con.. Con.. il mio diii... discorso tutti dicono poverino, poverino" la frase contenuta nel fumetto sovrapposta alla foto dell'ex calciatore. A cui si aggiunge l'altra frase polemica: "Però con il mio compenso da parlamentare nessuno mi dice povero, povero".

La protesta dei collettivi afro-equadoregni



A seguito di questa pubblicazione, comparsa sul quotidiano "El Universo", lo scorso agosto, alcuni collettivi afro-equadoregni hanno sollevato polemiche e si sono erti a difesa del deputato. Ieri è arrivata la diffida della Supercom, che ha obbligato il quotidiano "El Universo" a pubblicare delle scuse per le prossime 72 ore nella pagina che abitualmente occupa Bonil.

Nessun razzismo

Bonil si è difeso dicendo nella sua satira non viene fatta nessuna menzione alla natura razziale del candidato, quanto piuttosto è stata evidenziata la difficoltà di lettura di Delgado.

I migliori video del giorno

Il vignettista, in un intervento presso il suo stesso quotidiano, ha denunciato una sorta di trattamento volto a sfavorire El Universo. Alla prossima violazione nelle pubblicazioni de "El universo" scatterà infatti una multa pari al 10% del fatturato del quotidiano. E questo provvedimento potrebbe non tardare ad arrivare. Secondo quanto dichiarato da Bonil. Xavier Bonilla, dal suo canto, ha detto che continuerà a mantenere lo stesso profilo che porta avanti nei suoi 30 anni di carriera.