Una statua di bronzo del Buddha, che risale a circa 1000 anni fa, si è rivelata essere la tomba di un monaco buddista. Il busto infatti ospitava i resti mummificati di un monaco seduto nella posizione del loto. I ricercatori del Meander Medical Centre in Olanda hanno recentemente condotto una serie di test sulla statua con uno scanner CT per scrutare sotto i suoi strati esterni ed esaminare i resti all'interno.

Questi risultati hanno rivelato che gli organi interni della mummia erano stati rimossi e sostituiti con alcuni pezzi di carta arrotolati scritti con antichi caratteri cinesi.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

La statua, che sarà in mostra al Museo di Storia Naturale in Ungheria fino al maggio 2015, si ritiene che contenga le spoglie del maestro buddista Liuquan della scuola cinese di meditazione.

Erik Brujin, esperto buddista che guida il team, ha dichiarato che questa scoperta ha dell'incredibile. La mummia all'interno è stata individuata grazie alla tac effettuata sulla reliquia ed i ricercatori non potevano credere ai loro occhi.

Gli studiosi sono convinti che Liuquan abbia scelto di auto-mummificarsi quando era ancora in vita per poter diventare un Buddha vivente. Moltissimi monaci cercarono di seguire questo procedimento, ma solamente pochi di loro riuscirono nell'impresa di essere venerati come nuovi Buddha. Ulteriori studi su questa statua di bronzo serviranno per fare ulteriore chiarezza sulla mummia e dunque a breve potrebbero esserci novità al riguardo. Questa notizia ha chiaramente fatto il giro del web e le maggiori testate hanno dato ampio spazio all'incredibile scoperta.

I migliori video del giorno

Moltissimi siti hanno dedicato diversi approfondimenti sul corpo mummificato di Liuquan e la notizia è stata riportata da "PianetaBluNews" ed anche dal "TGCOM". Tra le altre cose questa storia sembra ricordare quella della mummia del monaco ritrovato in Mongolia, nel mese di gennaio scorso, nella medesima posizione del loto. Non resta dunque che attendere ulteriori aggiornamenti su questa scoperta sorprendente che sta attirando l'attenzione mediatica di tutto il mondo.