Ambizioso obiettivo per un'organizzazione statunitense che si occupa di ufologia. Parliamo del MUFON che sarebbe il "Mutual UFO Network", organizzazione che da decenni studia il fenomeno degli avvistamenti e che adesso vuole creare un vero e proprio archivio di tutti queste segnalazioni con tanto di foto, video e dati vari. Il motivo di tale decisione è che a tale società arrivano ogni anno migliaia di segnalazioni di avvistamenti da varie zone del pianeta. Molti di questi avvistamenti giungono da persone credibili come ad esempio militari, piloti di aerei di linea, funzionari di stato, medici ma anche tantissimi semplici cittadini.

Molto spesso questi avvistamenti sono corredati da video e varie foto, questo grazie soprattutto alla diffusione della tecnologia che permette di immortalare con il proprio telefonino l'oggetto volante non identificato, cosa che invece in passato avveniva molto più raramente.

Proprio per questo motivo tale organizzazione ritiene indispensabile la creazione di un vero e proprio database mondiale che raccolga tutto questo materiale e lo conservi. Questo al fine di poter studiare in maniera scientifica il fenomeno potendo cercare e subito trovare altri casi simili ed episodi correlati che si sono verificati nel corso della storia in zone simili.

Si tratterà quindi di raccogliere tutte le segnalazioni non tralasciando nulla né da internet, né dai giornali, né dai blog, scandagliando per bene siti come Youtube in cui spesso appaiono dei video molto controversi sull'argomento. Questo in modo da creare una vera e propria raccolta di tipo enciclopedico sul fenomeno in questione. Anche in ambito scientifico l'idea di iniziare ad affrontare l'ufologia in maniera più seria e scientifica viene vista in maniera positiva anche da parte dei più scettici.

I migliori video del giorno

Soprattutto in questa maniera l'intento è quello di riuscire a separare il materiale autentico dalle tante bufale disseminate soprattutto online. L'obiettivo quindi è sicuramente molto ambizioso ed in parole povere è quello di elevare la discussione sugli oggetti volanti non identificati a livello di vera e propria ricerca scientifica.