Arrivano notizie assai interessanti per tutti gli amanti di ufologia. Infatti sono solo di poche ore fa le dichiarazioni choc, in merito all'esistenza aliena, dell'ex consigliere del Presidente americano Barack Obama. La notizia ha come protagonista John Podesta ex collaboratore del governo americano. Egli ha infatti di recente affermato che è arrivato il momento che la gente venga messa a conoscenza dell'esistenza della vita extraterrestre. L'uomo ha anche rivelato con un messaggio su Twitter attRaverso il suo profilo personale che il suo più grande rimpianto per il 2014 è stato proprio quello di non aver sfruttato la sua posizione alla Casa Bianca per far conoscere al mondo intero la verità sull'esistenza degli alieni.

Podesta ha affermato anche che tutti i governi del mondo dovrebbero ammettere non solo l'esistenza degli alieni ma anche che sono stati in contatto con loro per anni.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale UFO

Chiaramente queste dichiarazioni hanno galvanizzato tutti gli appassionati e gli esperti di Ufologia di tutto il mondo. Sono in molti tra di loro a pensare che il 2015 potrebbe essere per l'ufologia un vero e proprio anno di svolta.

Questo almeno per quello che concerne la percezione che il mondo intero ha circa l'esistenza di vita extraterrestre. Ovviamente non sono mancate le critiche a tali affermazioni da parte di tutti coloro che non credono assolutamente sia plausibile l'esistenza di vita aliena nella nostra galassia.

Qualcuno ha voluto anche porre l'accento sulla "stravaganza" dell'ex consigliere di Obama che da tempo è considerato come un vero appassionato di Ufologia. Ciò non toglie che quando affermazioni di questo tipo giungono da una personalità che fino a poco tempo fa ha assunto una posizione molto importante all'interno della macchina governativa americana, la cosa non può ovviamente non fare un certo effetto in particolar modo su coloro che già di loro sono molto attenti e sensibili all'argomento in questione.

I migliori video del giorno

Infatti la notizia ha fatto il giro del mondo essendo stata riportata da numerose testate giornalistiche anche del nostro Paese.