Sul caso di Andrea Loris Stival, ultime notizie giungono dall'autopsia che è stata depositata dal medico legale, Giuseppe Iuvara, alla Procura di Ragusa e alla parti in causa. Il bambino è morto tra le ore 8.30 e le ore 10.00 del 29 novembre 2014 a seguito di un'asfissia da strangolamento causata dalle fascette da elettricista. Un elemento importante per le indagini è che sarebbe stata esclusa alcuna forma di violenza sessuale subita dal bambino, non soltanto nella giornata della morte ma anche in precedenza. Intanto, giunge la notizia che sarebbe stata disposta la perizia psichiatrica per Veronica Panarello.

Andrea Loris Stival, ultime news 7/3: l'anticipo sull'ora della morte e la lunga agonia del bambino

Le ultime notizie provenienti dall'autopsia di Andrea Loris Stival rivelano un importante elemento: ci sarebbe infatti un anticipo sull'ora della morte di circa mezz'ora, elemento che potrebbe giocare a favore della difesa di Veronica Panarello.

Si fa avanti l'ipotesi per cui la donna sarebbe ritornata a casa dopo aver accompagnato alla ludoteca l'altro figlio, avrebbe trovato il bambino agonizzante perché si sarebbe da solo e per gioco stretto la fascetta da elettricista alla gola e Veronica, presa dalla paura, lo avrebbe poi gettato nel canalone dove sarebbe stato ritrovato. Il comportamento della donna resterebbe comunque anomalo, perché non portarlo in ospedale e provare a salvarlo? Particolari agghiaccianti emergono anche sulla fine del bambino: l'agonia del piccolo Loris sarebbe durata alcuni minuti e, a causa di una mancanza sempre maggiore di ossigeno, i vasi sanguigni dei polmoni sarebbero pian piano esplosi riversandovi all'interno il sangue.

Andrea Loris Stival, ultime notizie 7/3: a Veronica Panarello è stata revocata la patria potestà

Ma ultime news sul caso di omicidio di Andrea Loris Stival giungono anche dalla decisione presa dal Tribunale dei Minori di Catania.

I migliori video del giorno

Secondo quanto stabilito in via definitiva, la patria potestà di Veronica Panarello decade e tutor unico dell'altro figlio, Diego, diviene il padre, Davide Stival. La questione è ovviamente oltremodo delicata: il padre della donna, nonché nonno di Andrea Loris e Diego, denuncia il fatto che a lui sia vietato qualsiasi rapporto con il nipotino più piccolo, cosa che in uno stato di diritto non dovrebbe accadere. Si tratterebbe insomma di un accanimento eccessivo contro Veronica Panarello e la sua famiglia e anche una violazione del principio giuridico della presunzione d'innocenza, per cui una persona fino alla sentenza definitiva deve essere sempre e comunque considerata innocente. Durante l'ultima puntata del programma Quarto Grado è stato nuovamente intervistato l'avvocato difensore Villardita, il quale ha dichiarato come Veronica Panarello abbia avuto un crollo fisico ma non psicologico, è ancora decisa a dimostrare la sua completa innocenza e a reclamare la possibilità di poter abbracciare nuovamente Diego.

È tutto con le ultime notizie sul caso di Andrea Loris Stival. Qualora desideriate ricevere aggiornamenti su questo e altri casi di cronaca, il nostro suggerimento è cliccare sul tasto "Segui" posto in alto al di sopra del titolo dell'articolo.