Giungono clamorose novità in merito al caso di Yara Gambirasio, la ragazzina di Brembate di Sopra brutalmente assassinata alla fine del 2010. Le ultime news sull'omicidio di Yara Gambirasio aggiornate ad oggi 23-03 si concentrano in modo particolare sulle dichiarazioni rilasciate da un genetista intervistato nel corso dell'ultima puntata di Quarto Grado, il dott. Capra, stando al quale la prova del DNA, quella che in sostanza incastra Massimo Bossetti, potrebbe rivelarsi inutilizzabile per via della contaminazione del campione.

Pubblicità
Pubblicità

L'avvocato Salvagni ha 'cavalcato' la dichiarazione sottolineando come l'intero impianto accusatorio creato ai danni del suo assistito potrebbe cadere, ma la realtà appare diversa: le prove a sostegno della colpevolezza di Massimo Bossetti paiono infatti solide e numerose, con lo stesso 44enne muratore a rischiare l'ergastolo qualora venisse riconosciuta l'aggravante della crudeltà.

Yara Gambirasio, news oggi 23-03: DNA contaminato? Bossetti spera ma rischia l'ergastolo, decisiva l'aggravante della crudeltà

Come accennato in apertura, le ultime notizie sull'omicidio di Yara Gambirasio aggiornate ad oggi 23 marzo ruotano attorno alle rivelazioni emerse dall'ultima puntata di Quarto Grado. Al centro del dibattito la non corrispondenza tra le tracce di DNA nucleare e quelle di DNA mitocondriale riconducibili al cosiddetto Ignoto 1, identificato in Massimo Bossetti, particolare che secondo il genetista Capra potrebbe far pensare ad una contaminazione del campione. L'avvocato Claudio Salvagni ha contestualmente sottolineato che il venir meno della prova del DNA farebbe automaticamente crollare l'impianto accusatorio edificato nei riguardi del suo assistito, una dichiarazione questa che forse non tiene in debita considerazione il resto delle prove raccolte contro Massimo Bossetti. Pensiamo ai filmati che ritraggono il suo furgone attorno alla palestra dalla quale sarebbe poi scomparsa Yara Gambirasio oppure al ritrovamento di alcune fibre riconducibili al materiale che compone i sedili della vettura dell'uomo rinvenute sui leggings della piccola Yara. E poi ancora le intercettazioni nelle quali Bossetti afferma di non voler confessare per proteggere i propri figli e le continue e reiterate ricerche in Rete con Key inequivocabili come 'tredicenni' e 'tredicenni vergini'.



Le ultime notizie sull'omicidio di Yara Gambirasio aggiornate ad oggi 23-03 non possono infine non tornare alle rivelazioni del settimanale Dipiù, cui una fonte rimasta ignota ha dichiarato che Yara sarebbe stata torturata. A confermarlo i plurimi segni di coltellate ritrovati sul corpo senza vita della tredicenne, con l'aggravante della crudeltà che potrebbe dunque entrare a far parte dell'accusa rivolta al presunto assassino di Yara Gambirasio, Massimo Bossetti. Il rischio ergastolo si farebbe certo più concreto, con la richiesta del rito abbreviato che a quel punto diverrebbe l'unica 'via di fuga' per ottenere una pena più mite.



Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto