Scadono oggi i 20 giorni dalla formale chiusura delle indagini relative al delitto di Yara Gambirasio, la ragazzina di Brembate di Sopra ritrovata senza vita nel novembre del 2010. Le ultime news sull'omicidio di Yara Gambirasio aggiornate ad oggi 18-03 si concentrano proprio su questo particolare elemento dato che oggi scadono i termini a disposizione della difesa di Massimo Bossetti per presentare nuove memorie o altra documentazione a sostegno dell'innocenza del proprio assistito.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

Se Claudio Salvagni, il legale di Massimo Bossetti, non presenterà nulla il pm Ruggeri opterà quasi certamente per il rinvio a giudizio, scenario questo che sta portando lo stesso avvocato del 44enne muratore a valutare ogni strada.

Anche quella del rito abbreviato, che da un lato implicherebbe una certa assunzione di colpevolezza ma dall'altro garantirebbe un sensibile sconto di pena. In effetti una scelta del genere contraddirebbe l'atteggiamento tenuto sin qui dall'indagato numero uno per l'assassinio di Yara Gambirasio che si è sempre professato innocente. Adesso però il tempo delle strategie è finito: Bossetti rischia di non uscire più dal carcere.

Ultime Yara Gambirasio, news oggi 18-03: Massimo Bossetti, ergastolo o rito abbreviato - Udienza preliminare a giugno

Le ultime notizie sull'omicidio di Yara Gambirasio aggiornate ad oggi 18 marzo si concentrano dunque sulla strategia difensiva che starebbe mettendo a punto Claudio Salvagni, l'avvocato di Massimo Bossetti. A breve partirà il processo con l'udienza preliminare in programma per il prossimo giugno, un iter questo che potrebbe però essere accorciato nel caso in cui la difesa del Bossetti richiedesse il rito abbreviato. Il muratore di Mapello si dichiarerebbe così colpevole ma avrebbe contestualmente diritto ad uno sconto di pena, quasi un terzo. E non è certo poco, considerato che Bossetti rischia l'ergastolo con l'accusa di omicidio volontario e occultamento di cadavere. Il punto che fa riflettere semmai è la richiesta stessa del rito abbreviato: il presunto killer di Yara Gambirasio si è sempre detto innocente e fino a qualche settimana fa non faceva che attaccare la procura di Bergamo per essersi focalizzata solo sulla propria persona senza battere altre piste.



Le ultime news sull'omicidio di Yara Gambirasio aggiornate ad oggi 18-03 non possono dunque non ripercorrere il quadro probatorio dipinto dal pm Reggueri: DNA, tracce dei materiali che compongono il furgone del Bossetti sui resti di Yara, filmati che riprendono l'uomo mentre staziona intorno alla palestra di Brembate frequentata dalla piccola, ogni elemento raccolto punta alla colpevolezza di Massimo Bossetti. Nell'ultima missiva scritta dalla galera, il muratore ha ribadito di non avere nulla a che fare col delitto, ecco che la scelta del rito abbreviato suonerebbe come un dietro front dall'amaro retrogusto di un'ammissione di colpa. Affrontare il processo senza il rito abbreviato sarebbe tuttavia una scelta quanto mai ardua: troppe le prove raccolte contro Massimo Bossetti, troppi gli indizi e le circostanze che puntano dritte sulle responsabilità dell'uomo. A questo punto è necessario attendere la giornata di domani per capire se i legali di Bossetti abbiano presentato o meno nuove memorie difensive.