Vi è mai capitato di prendervela con un computer, uno Smartphone o un tablet? Ormai al giorno d'oggi la tecnologia è diventata un elemento indispensabile in tutto quello che si fa, tutte le più evolute società attuali hanno impostato i propri servizi tramite la fruizione di questi strumenti, che sono divenuti insostituibili. Seppur abbiano creato una forte dipendenza soprattutto nei giovani, causando una conseguente diminuzione delle relazioni sociali, d'altra parte hanno velocizzato molte operazioni che fino a qualche tempo fa richiedevano molto tempo e dal punto di vista dell'impatto e della sensibilizzazione ambientale hanno sicuramente ridotto la deforestazione, l'abbattimento di alberi e il consumo di carta.

Il fatto

Un uomo del Colorado ha deciso di vendicarsi con il proprio computer a "colpi di pistola". Non rispondendo ai comandi imposti lo ha portato fuori di casa e come un vero "killer" ha cominciato a sparare in giardino e ha ottenuto quello che voleva, una "vera e propria vendetta". A farlo è stato lo statunitense Lucas Hinch, trentasettenne che dopo aver subito più volte il blocco e il rifiuto del PC di andare avanti premendo "CTRL + ALT + CANC" si è lasciato andare e facendosi prendere e trascinare dalla frustrazione ne ha compiuto la disfatta.

Dopo che la polizia è stata avvisata del fatto da parte dei vicini di casa per aver commesso un reato, non essendo permesso sparare in Colorado senza un motivo plausibile, dovrà subire una condanna stabilita dall'autorità giudiziaria secondo le valutazioni che verranno fatte. Dopo aver "litigato" con il suo computer per molto tempo ed essersi stufato, come ha spiegato il sergente Jeff Strossner, ha deciso di finirla definitivamente.

Lo stesso "autore del delitto digitale" ha ammesso la propria colpevolezza, ma non si è detto amareggiato, tutt'altro, anzi lo rifarebbe subito, perché reduce di aver provato una sensazione "divina". La news che è divenuta subito molto popolare rappresenta l'epilogo per i molti che desiderano scaricare quotidianamente la propria frustrazione verso la tecnologia e la rivoluzione tecnologica in atto.

Segui la nostra pagina Facebook!