Riguardo al caso di scomparsa di Guerrina Piscaglia, le ultime news hanno raccontato del ritrovamento di alcuni resti umani nel cimitero di Sestino, in provincia di Arezzo. Si tratta di alcune ossa e di un'arcata dentale che, secondo quanto comincia già a trapelare dalle indagini dei Ris, sarebbero compatibili con le caratteristiche fisiche della casalinga di Ca' Raffaello. Bisogna, però, ancora attendere per i primi risultati ufficiali della perizia e, soprattutto, se si riterrà di dover effettuare l'esame del DNA, la certezza potrebbe arrivare soltanto fra alcune settimane.

Guerrina Piscaglia, ultime news 07-04: la compatibilità dei resti

Le ultime news sul caso di scomparsa di Guerrina Piscaglia si incentrano sui resti umani scoperti nell'aretino.

Il medico legale che sta effettuando la perizia sulle ossa ha ricostruito quanto potrebbe essere accaduto: il cadavere ritrovato è stato lasciato in un bosco per più di un mese, poi è stato bruciato e fatto a pezzi. Soltanto alla fine di queste operazioni, il corpo sarebbe stato trasportato nell'ossuario del cimitero di Sestino, dove i resti sono stai ritrovati sabato scorso. Alcuni elementi sulla dinamica, però, sembrano essere stati già accertati: da quanto riferito da Tgcom sembra che chiunque abbia commesso il delitto non può aver agito da solo e dunque ci sarebbe anche un complice soprattutto per quanto riguarda la fase dell'occultamento del cadavere. I resti, comunque, mostrano una certa compatibilità con Guerrina: l'altezza ricostruita e le caratteristiche fisiche sembrano poter coincidere con quelle della casalinga di Ca' Raffaello.

I migliori video del giorno

Un elemento su cui il pm titolare dell'indagine, Marco Dioni, sta lavorando in questi ultimissimi giorni riguarda l'accesso alla cappella del cimitero: chi poteva avere la possibilità di entrarvi liberamente?

Guerrina Piscaglia, ultime news 07-04: padre Graziano non rilascia dichiarazioni

L'unico indagato per la scomparsa di Guerrina Piscaglia, avvenuta il primo maggio 2014 a Badia Tebalda, è il religioso congolese, padre Graziano Alabi. All'epoca dei fatti, il prete prestava servizio nella parrocchia di Ca' Raffaello e, dalla lettura dei messaggi e dalle testimonianze in paese, sembra che avesse una relazione con Guerrina. Negli ultimi giorni è stato sentito anche padre Faustino circa la figura di "zio Francesco", l'uomo che, secondo la testimonianza dello stesso padre Graziano, terrebbe con sé la donna e che, secondo gli inquirenti, in realtà non esisterebbe. Intanto, le ultime news raccontano come padre Graziano abbia deciso di non rilasciare alcuna dichiarazione sul rinvenimento dei resti umani, e non è ancora chiaro se il religioso verrà rinviato a giudizio oppure no.

È tutto con le ultime news sul caso di Guerrina Piscaglia. Per ricevere informazioni e aggiornamenti sui principali casi di cronaca, cliccate su "Segui" in alto sopra il titolo dell'articolo.