Prosegue il lavoro degli inquirenti con l'intento di fare luce sulla morte di Loris Stival, il bambino la cui vita è stata stroncata ad appena otto anni. Le ultime notizie sull'omicidio di Loris Stival aggiornate ad oggi 13-04 ruotano in modo particolare attorno alla battaglia legale che i genitori della vittima, Davide Stival e Veronica Panarello, si apprestano a combattere per l'affidamento del figlio Diego. Le ultime conversazioni avute dai due in aggiunta alla lettera scritta da Davide confermano l'interruzione del matrimonio: l'uomo è convinto che Veronica abbia ucciso Loris e per tanto non si sente di perdonarla. Intanto è stata fissata per giorno 21 aprile l'udienza per stabilire l'affidamento di Diego, il figlio più piccolo dei due; il Tribunale dei minori di Catania potrebbe anche decidere di revocare alla donna la patria potestà.

Loris Stival, ultime notizie 13-04: Davide lascia Veronica, a rischio la patria potestà della donna sempre più provata dallo stato di detenzione

Le ultime news sull'omicidio di Loris Stival aggiornate ad oggi 13 aprile si concentrano dunque sull'interruzione del matrimonio tra Davide Stival e Veronica Panarello, i genitori del piccolo Loris: 'Cara Veronica, non mi interessa se tu avessi o meno un amante. Ciò che a me importa è che nostro figlio Loris non ci sia più e che tu sia sospettata di averlo ucciso [...] Un tradimento te lo posso perdonare, ma l'omicidio di un bambino, nostro figlio, proprio no' ha dichiarato l'uomo nel corso di una missiva scritta all'ormai ex moglie in risposta alla lettera che la donna aveva a sua volta indirizzato al compagno accusato di averla abbondata. Il settimanale Giallo ha anche diffuso il contenuto di una recente telefonata che ha visto protagonisti i due: nel corso della conversazione Davide ha ribadito a Veronica che non potrà più vedere il piccolo Diego perché non ha ancora chiarito la natura del suo coinvolgimento nella vicenda che ha condotto alla morte di Loris.



Le ultime notizie sull'omicidio di Loris Stival aggiornate ad oggi 13-04 si concentrano inoltre sullo stato di salute di Veronica Panarello, in carcere ormai da 5 mesi con l'infamante accusa di aver ucciso il figlioletto strangolandolo con una fascetta da elettricista. La donna appare sempre più magra e provata dallo stato di detenzione: le uniche a farle visita di tanto in tanto sono il padre e la zia, neanche la sorella Antonella (che all'inizio della vicenda si è resa protagonista di alcune accuse rivolte a Veronica) sembra più sostenerla, con la conseguenza che le forze iniziano a mancare. Alla possibile sentenza di colpevolezza che potrebbe arrivare quando si approderà alla fase del processo, Veronica rischia inoltre di dover affiancare la perdita dell'altro figlioletto, Diego, la cui patria potestà - come accennato - potrebbe essere revocata dal Tribunale dei minori di Catania. Quelle di Veronica e Loris paiono in definitiva due vite distrutte, con la madre a mostrare ogni giorno segni di cedimento sempre più profondi.