Continua a tenere banco l'assoluzione di Raffaele Sollecito e Amanda Knox per l'omicidio di Meredith Kercher. Le ultime news aggiornate ad oggi 1-04 non possono che tornare alle primissime dichiarazioni rilasciate dai due ex imputati, con Sollecito ad aver in particolare tenuto una conferenza stampa alla quale ha affidato pensieri e stato d'animo. E mentre Raffaele Sollecito e Amanda Knox pensano già al loro futuro e a ricostruirsi una vita si fa sempre più strada l'ipotesi di una richiesta di risarcimento danni, con l'avvocato dell'uomo, Giulia Bongiorno, ad aver comunque evidenziato che non verrà sfruttato l'istituto della 'responsabilità civile'.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

Adesso toccherà a Rudy Guede dare delle spiegazioni sulla morte di Meredith Kercher come sottolineato dalla stessa Bongiorno nel corso della conferenza stampa di Sollecito.

Raffaele Sollecito e Amanda Knox, news 01-04: ipotesi risarcimento, ora tocca a Rudy Guede dare spiegazioni alla famiglia Kercher

Le ultime news riferite all'assoluzione di Raffaele Sollecito e Amanda Knox aggiornate ad oggi, uno aprile, si concentrano dunque sul tenore delle dichiarazioni rilasciate dall'uomo a poche ore dalla sentenza: 'Non accetto e non accetterò mai più di essere definito assassino e mi tutelerò nelle sedi opportune nel caso ce ne fosse bisogno', ha spiegato Sollecito, che adesso pensa ad una richiesta di risarcimento danni per l'ingiusta detenzione ma soprattutto al proprio futuro lontano dalla galera. La fidanzata, Greta Menegaldo, intervistata da IlCorriere.it ha sottolineato come la settimana prima del responso dei giudici Raffaele fosse molto teso e turbato ma al tempo stesso sereno, come se sentisse vicina la fine di un incubo. Interessanti al riguardo le dichiarazioni rilasciate dall'avvocato Bongiorno e diffuse da Tgcom24: 'Non sfrutteremo la responsabilità civile per vendetta. Valuteremo istanze relativamente all'ingiusta detenzione, ma non ci sono sentimenti di vendetta nell'animo di Raffaele. Non cerchiamo vendette verso giudici che hanno sbagliato. E' erroneo pensare che andremo a frustare i giudici. La responsabilità civile è un istituto serissimo, non va esercitato con spirito di vendetta, non ci sono allo stato iniziative di questo genere'. 'L'omicidio di Meredith - ha aggiunto Luca Maori, co-difensore di Sollecito insieme alla Bongiorno - è avvenuto esclusivamente per mano di Rudy Guede che sta scontando una condanna bassissima, è lui che deve far sapere alla famiglia Kercher la verità dei fatti'. Anche Amanda Knox pensa già al proprio futuro: la donna proseguirà con la propria carriera di giornalista e scrittrice e pianifica già il matrimonio col fidanzato Colin Sutherland, un musicista di Seattle. La vicenda connessa all'assoluzione dei due fa si che torni prepotentemente alla ribalta il concetto di presunzione di innocenza, un diritto troppo speso leso specie da sommari processi mediatici che avvengono prima sui giornali e solo dopo in tribunale. Anche recenti fatti di cronaca, come l'omicidio del piccolo Loris Stival nel ragusano, hanno fatto riaffiorare il problema dello sciacallaggio mediatico, in questo caso ancor più grave dato che a perdere la vita è stato un bambino. Su tutti rammentiamo il monito lanciato da Enzo Iacopino, presidente nazionale dell'Ordine dei Giornalisti: 'Il dovere di noi giornalisti è di raccontare ai cittadini la verità che non ha bisogno di particolari macabri, di insinuazioni, di allusioni o invenzioni per fare notizia, questo non è giornalismo, è sciacallaggio ed è una cosa ben diversa dal dovere'.