E' dagli anni '50 che gli alieni continuano a farci sognare,terrorizzare, fantasticare. A seconda di quale sia la nostra idea e il nostrogrado di suggestione in materia. C'è infatti chi spera vivamente in uncontatto, di poterli vedere, magari toccare. Chi invece non crede affatto nellaloro esistenza. Infine, chi ha proprio paura di loro e teme un domani la loroinvasione sulla Terra (come innumerevoli film impregnati di effetti speciali cihanno mostrato). A prescindere da come la pensiate, c'è chi lo Spazio loesplora per davvero, confidando in qualche contatto.

Il più delle volte sitratta di vere e proprie bufale, essendo innumerevoli le dichiarazioni dicontatti e visioni. Ma a volte sonofonti ufficiali a dire la loro rendendo più difficile una smentita e loscetticismo.

Un suono misterioso che fa pensare a un tentativo dicontatto

E così buone nuove ci giungono dalla NASA – acronimo diNational Aeronautics and Space Administration – la quale, dopo averci detto cheentrodieci anni avremo un contatto con gli alieni, ora ha annunciato di averregistrato degli strani suoni a pochi chilometri dal nostro Pianeta.

Vediamo idettagli. Come riporta Libero, la NASA ha registrato numerosi e misteriosirumori a circa 36 chilometri dalla superficie terrestre. Si parla di uninfrasuono registrato da un microfono a infrarossi durante l'esercitazione diuno studente. Trattasi di Daniel Bowman, iscritto all'università del NorthCarolina, il quale stava effettuato alcuni studi astronomici, quando haintercettato il misterioso suono.

La palla è poi passata ai ricercatori, iquali, per poterci lavorare, hanno dovuto filtrarlo con i propri sofisticatimacchinari. Infatti ad occhio nudo è praticamente impercettibile. Ad oggi, laNasa non è riuscita a fornire una spiegazione logica a riguardo. Il tuttolascia pensare che sia un segnale e un tentativo di contatto. Per molti sitratta di un messaggio alieno sottoforma di impercettibili ultrasuoni.

Insomma, la contrapposizione verità-bufala si alimenta di unnuovo tassello, come da oltre mezzo secolo a questa parte.

Segui la nostra pagina Facebook!