Ikea, multinazionale svedese dedita all'arredamento per la casa a prezzi vantaggiosissimi, in potenziale espansione anche nel nostro Paese. Oltre ad articoli per la casa, l'azienda offre anche interessanti spunti culinari, consentendo ai suoi clienti la possibilità di assaggiare prelibatezze tipiche del Paese scandinavo. Certo, è stata anche travolta da non poche polemiche, come quella politica riguardante una pubblicità che ritraeva una coppia gay intenta a fare la spesa o casi di cronaca riguardanti proprio i suoi prodotti alimentari (ricorderete lo scandalo relativo alla carne di cavallo nelle polpettine più di due anni fa).

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

È notizia di queste ore che il colosso svedese abbia ritirato ben tremila articoli per bambini ritenuti potenzialmente pericolosi. Essendosi già verificati diversi casi e segnalazioni.

Per quali motivi? E quali sono?

I materassi per bambini - Come riporta Libero, i prodotti in questione sono dei materassi per bambini (modello VYSSA) venduti dall'agosto 2010 e con data di produzione precedente al 4 maggio 2014, i quali sono stati vettori di una serie di incidenti che hanno coinvolto alcuni bambini. Bisogna comunque specificare che l'articolo venduto negli Stati Uniti non ha creato problemi gravi, ma la stessa azienda svedese ha ritenuto utile non correre altri rischi. Infatti è già successo che alcuni bambini sarebbero rimasti incastrati nello spazio rimasto vuoto. Ciò in quanto il modello di materasso è più corto della rete con la quale viene venduto in abbinamento. Un difetto sfuggito a chi di dovere.

I precedenti - Meglio tardi che mai, non trovate? Un anno fa invece la multinazionale dell'arredamento fu costretta a far restituire ai suoi clienti circa quattro milioni di lampade per bambini considerate dalla casa svedese a 'rischio strangolamento' perché presentavano cavi troppo lunghi.

I migliori video del giorno

Gli articoli in questione avevano una forma accattivante con una stella blu, un cuore rosso, una luna gialla e un fiore rosa, e per i motivi di cui sopra, se posti vicino al lettino, potevano aumentare a dismisura i rischi.