Oggi 5 maggio 2015 così come riporta anche "Corriere.it" potrebbe essere un giorno davvero importante per l'ufologia mondiale e per tutti coloro che sono appassionati di UFO. Infatti a Città del Messico l'ufologo e Giornalista Jaime Maussan ha promesso molto chiaramente diverso tempo fa che avrebbe mostrato delle foto inequivocabili che ritraggono i corpi di alieni. Si tratterebbe di foto scattate tra il 1947 e il 1949 e riguarderebbero il presunto schianto alieno di Roswell avvenuto in New Mexico. Il grande evento atteso da molti mesi da appassionati ed esperti del settore, assai curiosi di vedere queste fantomatiche foto, si svolgerà presso l'auditorium della capitale messicana, alle 19.30 locali.

L'evento si svolgerà oggi a Città del Messico

L'evento avverrà nel corso del convegno dal titolo emblematico "Essere testimoni.

Il cambiamento nella storia". Secondo il giornalista e ufologo Maussan, molto conosciuto in Messico, quelle che verranno mostrate oggi sono la prova più importante nella storia degli extraterrestri. Queste immagini in parole povere verranno svelate grazie all'ausilio di tecnologie molto moderne, innovative e a quanto pare anche molto spettacolari. Secondo i racconti del giornalista i presunti extraterrestri ritrovati verrebbero descritti come esseri dalla testa grande, con occhi più grandi di quelli umani, ma in fondo non così diversi dai nostri.

Le foto sarebbero state scattate da una fotografa, giudicata affidabile e amica del presidente Dwight D. Eisenhower. A quanto pare la scoperta delle 2 foto sarebbe avvenuto a Sedona nello stato dell'Arizona. Sulla veridicità delle foto sarebbero pronti a giurare gli esperti del colosso della fotografia Kodak. Essi infatti si sarebbero occupati della perizia, giudicando le immagine come genuine.

I migliori video del giorno

Ovviamente sono in molti a ritenere che in realtà si possa trattare di una montatura. Insomma come spesso accade in questi casi la bufala è dietro l'angolo. Ancora una volta infatti il mondo dell'ufologia è diviso tra coloro che prendono sul serio le parole del giornalista e quelli che invece pensano si tratti solo dell'ennesimo bluff.