Crudeltà e indignazione, questo lo scenario che appare dinnanzi a quanto accade ogni giorno ai nostri poveri anziani, che soprattutto nel periodo estivo si ritrovano da soli ad affrontare caldo e truffatori. Spesso vengono rapinati in casa da truffatori che si insidiano nei loro appartamenti, presentandosi in qualità di postini o tecnici; altre volte vengono fermati per la strada da falsi conoscenti di vecchia data, ma quanto accaduto lo scorso martedì mattina nel centro di Messina lascia davvero senza parole, dimostrando pienamente quanto la solitudine e l'abbandono dei nostri anziani possano provocare un triste epilogo.

La vicenda

La donna si era recata a ritirare la pensione presso la filiale Unicredit sita sul Viale San Martino di Messina: due donne a bordo di un'auto, l'hanno pedinata seguendo ogni suo spostamento e, mentre la povera anziana camminava sotto il sole per ritornare a casa, le due balorde, fingendosi amiche, le hanno offerto di darle un passaggio.

La signora, presa dal caldo, non ha esitato un attimo accettando il cordiale gesto, ma dopo un breve percorso è stata rapinata della sua pensione, un bottino pari a 1500 euro, e abbandonata lungo la carreggiata dello svincolo autostradale di san Filippo. Alcuni passanti, accortisi della presenza della signora lungo la strada si sono fermati per prestarle soccorso ed immediatamente sono corsi alla prima stazione di polizia per denunciarne la triste vicenda.

Indagini in corso

In estate, i casi di truffa ai danni degli anziani aumentano sempre di più. La polizia riceve molte denunce, infatti non poche settimane fa erano comparse su Facebook le immagini di due donne che avevano tentato di intrufolarsi nell'abitazione di un anziano che per fortuna era con il figlio, ma questa volta purtroppo alla signora non è andata bene.

I migliori video del giorno

Le indagini attualmente sono in corso e ci si augura che al più presto possano essere individuati ed arrestati questi individui.

Iniziative per tutelare gli anziani

Le numerose segnalazioni riguardanti le truffe a carico degli anziani, dovrebbero far allertare i comuni di ogni città ad organizzarsi per aiutare gli anziani che vivono da soli, al fine di ritirare loro la pensione, fare la spesa, ritirare medicine, un supporto che possa consentire a chi è solo di non sentirsi abbandonato. Speriamo che l'attenzione per le persone della terza età possa allargarsi maggiormente per evitare altre spiacevoli vicende.