Sta facendo decisamente scalpore la notizia relativa alle offerte degli operatori telefonici Windi, Tim e Vodafone in merito alle tariffe mensili da applicare ai propri clienti. Attualmente il tariffario di queste tre compagnie parla di offerte della durata di un mese, ovvero 30/31 giorni Febbraio incluso, ma con l'inserimento dell'ultima idea i prezzi delle offerte lieviterebbero del 10%. Tim, Vodafone e Wind avrebbero infatti deciso di applicare la tredicesima sulle tariffe per gli smartphone, ovvero considerare le offerte non più mensili ma quatrisettimanali, vale a dire farle durare solo 4 settimane e rinnovarle dopo 28 giorni. Se ciò dovesse essere effettivamente attuato, si parlerebbe di una vera e propria tredicesima mensilità da versare ai propri operatori telefonici per poter continuare ad usufruire di internet, sms, telefonate, Facebook, Skyoe e l'immancabile WhatsApp, l'applicazione di messaggistica istantanea maggiormente usata attualmente per smartphone. 

Il mondo del web si è indignato ed ha proposto una petizione che si può firmare in pochi secondi su change.org, chiedendo la revoca dell'attuazione di questa tredicesima sulle offerte.

In un mondo in cui se non si passano ore ed ore al giorno su cellulare, inviandosi messaggi continui e telefonando a chiunque, come si può rinunciare alle tariffazioni delle principali compagnie telefoniche? Tim, a differenza di Wind e Vodafone, avrebbe inoltre deciso non solo di applicare la tariffa con le nuove clientele, ma di renderla retroattiva anche per le vecchie, offrendo però la possibilità ai vecchi clienti di rescindere il contratto e cambiare operatore telefonico. Se prima si poteva pagare 10 euro al mese per x numero di telefonate, sms e giga internet per un totale di 120 euro annui, ora si passerebbe a 130 euro. Samsung sta per mettere in commercio il Note5 e l'S6, la Apple sta prendendo le contromisure preparando il lancio di nuovi prodotti, nel tentativo di rimediare al fallimento di Apple Watch, dunque il mondo della telefonia mobile è più che mai attivo nell'ultimo periodo.

I migliori video del giorno

L'unica compagnia telefonica che non sta attuando tale provvedimento sulle proprie tariffazioni telefoniche è la Tre, ma vi ricordiamo che tale compagnia telefonica offre questa tariffazione già da anni, offrendo però i propri servizi ad un prezzo ragionevolmente più basso rispetto a Wind, Tim e Vodafone. Riuscirà la petizione online a fermare un provvedimento che appare ormai imminente? Staremo a vedere quanto forte è il potere del web.