Non migliora la situazione maltempo nella regione Calabria. Già nella giornata del 9 ottobre, la protezione civile ha diramato l'allerta maltempo ed in effetti il ciclone ha provocato ingenti danni. La Calabria, infatti, è stata devastata da piogge torrenziali, venti molto forti e anche bombe d'acqua che non hanno risparmiato lo Stretto di Messina. Qui, infatti, si è abbattuto un violentissimo temporale che ha generato molta paura. L'allerta è stata diramata anche per la giornata di domenica 11 ottobre. Vediamo nel dettaglio le zone che verranno maggiormente colpite.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

Un ciclone di forza 2

Le previsioni non hanno mentito, ed infatti una violenta pioggia si è abbattuta sulla Calabria e su tutte le coste. Secondo quanto affermano gli esperti, il ciclone che si è abbattuto sulle coste meridionali potrebbe generare anche dei forti nubifragi che potrebbero generare seri danni.

Stando alle ultime previsioni, inoltre, le precipitazioni colpiranno la Calabria, le regioni del centro, la Puglia e la Sicilia. Previste anche esondazioni, alluvioni e seri allagamenti nelle varie città. Nella giornata di domenica 11 ottobre sembra che le cose peggioreranno in alcuni punti del territorio calabrese, e le intense piogge saranno accompagnate anche da forti venti settentrionali. Continuerà a piovere in tutta la regione, con alcune aree che verranno interessate anche da bombe d'acqua. La protezione civile ha diffuso la criticità rossa. Le temperature scenderanno di 4-5 gradi e la zona maggiormente colpita sarà quella di Cosenza.

Migliorerà poi la situazione per lunedì 12 ottobre, quando si presenteranno cieli in prevalenza sereni e poco nuvolosi. La temperatura massima che verrà registrata sarà di 23 gradi, mentre la minima sarà di circa 20 gradi.

I migliori video del giorno

I venti saranno al mattino moderati e il pomeriggio saranno molto intensi. Miglioramenti si verificheranno soprattutto nella provincia di Reggio Calabria, dove le forti piogge finalmente si calmeranno. Per ulteriori dettagli sull'argomento vi invitiamo a cliccare sul tasto Segui, posizionato in alto accanto al nome dell'autore dell'articolo. Così facendo, potrete restare sempre aggiornati sulla situazione meteo e sulle nuove indicazioni della protezione civile.