Non solo la fine del mondo, l'ultimo papa o la terza guerra mondiale, ma anche il Vatikeaks, è possibile? In effetti Nostradamus non predice solo avvenimenti della storia, della politica, ma anche dell'umanità, il suo destino e la sua fine, non obbligatoriamente 'fisica', come ci insegnano vaticanisti e studiosi di profezie e visioni. Il conflitto finale tra forze del bene e armate sanguinarie di Satana sarà di lunga durata e si risolverà solo quando di Roma resteranno solo le macerie - questo è quanto riportato in alcune quartine delle sue centurie - ma non si tratta solamente di una distruzione fisica della città e della Santa Sede. La perdita della fede, la perversione degli uomini della Chiesa, l'attaccamento al denaro e alla fama di ricchezza e notorietà, potrebbero rappresentare altra interpretazione delle profezie di Nostradamus.

Vatileaks 2, predetto da Nostradamus?

Lo stesso Nostradamus aveva scritto che gli uomini dopo di lui avrebbero conosciuto la verità di ciò che egli aveva scritto, 'perché avranno visto che si realizzeranno vari avvenimenti predetti da me. Sapranno anche quelli che rimangono da compiersi'[...] Quando arriva il tempo in cui l'ignoranza si dissipa, il senso delle mie predizioni sarà sempre più chiaro'. E tale chiarezza può essere fatta solo inviando a processo coloro che compiono reati contro la Chiesa, contro la fede, non facendo passare sotto silenzio ciò che accade tra le mura del Vaticano. Secondo Nostradamus, Roma perderà la fede e diventerà seggio dell’Anticristo'. Saranno infatti i 'demoni dell’aria, con l’Anticristo' a compiere dei grandi prodigi sulla terra mentre 'gli uomini si pervertiranno sempre di più'.

I migliori video del giorno

I demoni dell'aria potrebbero essere 'i corvi del Vatileaks', vicenda che vede coinvolti i due giornalisti Gianluigi Nuzzi per 'Via Crucis' e Emiliano Fittipaldi per 'Avaritia', pubblicazioni nate dalla sottrazione di documenti riservati allo studio della riforma finanziaria della Santa Sede. Fatti che indignano alcuni e fanno gioire altri, giustificandone l'atto con la presunzione che il giornalista abbia il compito di diffondere le notizie. Eppure il limite sta non nella libertà o meno di diffondere informazione, ma nella modalità con cui lo si fa. Amarezza già subìta nel 2013 da papa Ratzinger, con il suo maggiordomo Paolo Gabriele.

Stessa sorte dunque per Papa Francesco, non immune dalla perversione dei 'corvi', e non solo. I messaggi caldi tra la Chaouqui e il monsignore Balda: 'Ora che vai a San Sosti - mia mamma ti porta Silvana [...] 36 anni. Morbida'. 'Hmmmmm' [...] 'Martedì sera viene a casa tua a trombare'. 'Lassa perdere. È brutta', risposta del prelato. E proprio nella centuria VI, quartina 26, Nostradamus parlerebbe del Santo Padre indicando in numero di 4 gli anni del suo pontificato 'Quattro anni il seggio ben poco terrà, gli succederà una vita libidinosa'.

L'imminente perversione della Chiesa, che porterebbe alla perdita della fede per minore credibilità, tema cardine di molte profezie. Del resto è stato lo stesso Francesco a indire il Giubileo straordinario per la sensazione che il suo pontificato sia breve. Se così fosse, si avvererebbe la parte restante della predizione, poco meno di due anni prima dell'incoronazione dell'ultimo papa, che però molti hanno indicato come Benedetto XVI, mentre Bergoglio sarebbe il papa nero. Difficile comunque dire gli esiti del Vatileaks, a Balda, Chaouqui e Maio si aggiungono, oltre ai reati indicati per Fittipaldi e Nuzzi anche il reato di associazione a delinquere. È notizia di oggi 27 novembre che Daniele Capezzone abbia dimostrato preoccupazione per il processo al quale saranno sottoposti i giornalisti: 'i corvi rischierebbero sette anni', non so se questo sarebbe stato possibile predirlo. Se desiderate restare aggiornati sul tema delle profezie sulla Chiesa, sulla fine del mondo o sui fatti di cronaca legati al terrorismo, Santa Sede e Isis, seguiteci cliccando su 'segui' e/o votando la news se l'avrete ritenuta interessante.