Dalle ultime notizie estere giunte fino a noi, in Kenya, vicino ad un villaggio in Malindi, resta uccisa la dottoressa italiana Rita Fossaceca. Un altro fatto di Cronaca Nera che sconvolge l'Italia. ll medico italiano si trovava in Malindi per aiuti umanitari. Insieme all'associazione umanitaria internazionale For Life Onlus, Rita Fossaceca prestava la sua missione umanitaria. Sembra che altri tre italiani siano stati feriti durante la rapina.

Ultima testimonianza di Rita

Il medico italiano si trovava in Kenya da un paio di settimane proprio nell'orfanotrofio di Mijomboni per conto di For Life Onlus; la struttura ospita circa venti bambini. Sul profilo Facebook diverse sono le testimonianze di persone che conoscevano molto bene Rita Fossaceca. L'amica Jacie Kim afferma "le hanno sparato a morte". Per Rita non era la prima esperienza umanitaria, ma aveva già prestato le sue competenze nel settore medico in Watamu e Kenya.

L'ultima testimonianza di Rita risale a mercoledì scorso, quando il medico italiano sul sito web dell'associazione scrisse "la mucca è incinta e tra tre mesi avremo anche un vitellino". 

Farnesina in contatto con le autorità locali

La Farnesina cerca di mettersi in contatto con le autorità locali per far chiarezza sulla morte di Rita Fossaceca. Le condoglianze per il medico italiano arrivano anche dal ministro Paolo Gentiloni che esprime tutta la ammirazione per il medico italiano e per tutti quelli che come Rita hanno il coraggio di partire e dedicarsi a chi è meno fortunato per azioni di volontariato.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Dalla Farnesina le informazioni recuperate si riferiscono a banditi che con alcune armi hanno ucciso Rita e ferito tre connazionali. Rita condivideva l'abitazione con altri 6 italiani. Purtroppo, sugli altri feriti non si hanno altre notizie in merito alla rapina. Dovremo ancora aspettare ulteriori notizie dalla Farnesina. Rita Fossaceca originaria del Molise, più precisamente di Trivento in provincia di Campobasso da anni lavorava a Novara.

Aveva deciso di intraprendere azioni di volontariato in Africa.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto